Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Delitto di Lonnano, proposto risarcimento per il figlio e la sorella di Gori

Un risarcimento del danno per il figlio e la sorella di Dino Gori. E' quanto è stato proposto questa mattina di fronte al gup Gianni Fruganti dal legale della donna che uccise il marito con un colpo di fucile, Paola Marzenta, lo scorso ottobre. Il...

Un risarcimento del danno per il figlio e la sorella di Dino Gori. E' quanto è stato proposto questa mattina di fronte al gup Gianni Fruganti dal legale della donna che uccise il marito con un colpo di fucile, Paola Marzenta, lo scorso ottobre. Il figlio Andrea e la sorella di Gori, assistiti dall'avvocato Antonella Mazzi, insieme al legale Antonella Mazzi, dovranno valutare la proposta entro il prossimo 6 luglio, giorno in cui si svolgerà la prossima udienza.

I difensori della donna, Saverio Agostini e Michele Cipriani, dopo aver imboccato la strada del rito abbreviato hanno avanzato anche la richiesta di una perizia psichiatrica che permetta di capire se il giorno della tragedia la donna fosse o meno capace di intendere e di volere. Su questo fronte la corte si riaggiornerà a luglio.

Nel frattempo Paola Marzenta resta in carcere a Sollicciano.

LA VICENDA

L'omicidio avvenne nell'abitazione dell'uomo. Gori stava mangiando quando la donna lo colpì al petto con una fucilata. Dopo aver sparato il colpo chiamò l'avvocato, i soccorsi e i carabinieri. E' accusata di omicidio volontario e ha sempre sostenuto di essere stata picchiata. I due stavano divorziano, la sentenza era attesa proprio a pochi giorni. Da anni vivevano nello stesso complesso edilizio (di proprietà della donna) e da anni pare che le liti andassero avanti.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto di Lonnano, proposto risarcimento per il figlio e la sorella di Gori

ArezzoNotizie è in caricamento