Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Delitto del fiume: verso la sentenza. Polverini: "Non è in grado di intendere e volere completamente"

Piter Polverini non è in grado di intendere e volere completamente. E' questo quanto emerso dalla perizia psichiatrica disposta dal gup Piergiorgio Ponticelli sul 25enne che lo scorso luglio uccise la 42enne Katia Dell'Omarino. Gli esperti che...

katia-omarino-piter-polverini

Piter Polverini non è in grado di intendere e volere completamente.

E' questo quanto emerso dalla perizia psichiatrica disposta dal gup Piergiorgio Ponticelli sul 25enne che lo scorso luglio uccise la 42enne Katia Dell'Omarino.

Gli esperti che nei mesi passati hanno più volte incontrato il giovane di San Giustino Umbro, attualmente rinchiuso nel carcere di San Benedetto ad Arezzo, sono giunti a questa valutazione. Secondo il team di periti incaricati dal tribunale Polverini sarebbe "socialmente pericoloso, con personalità schiva, difficili relazioni con l'altro sesso, disturbi di personalità e timidezza. Non si esprime ed ha paura del giudizio degli altri".

Lunedì mattina le porte del tribunale di Arezzo si apriranno nuovamente per quella che dovrebbe essere l'ultima udienza di quel delitto che un anno fa sconvolse profondamente una provincia intera.

La sentenza infatti dovrebbe arrivare proprio ad inizio della prossima settimana.

In questa circostanza saranno rese note le decisioni della corte. Nella requisitoria tenutasi durante l'udienza di rito abbreviato il pm Julia Maggiore aveva chiesto 15 anni di reclusione per il 25enne. Pena che scontata di un terzo, come previsto, non dovrebbe arrivare a superare i 10 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto del fiume: verso la sentenza. Polverini: "Non è in grado di intendere e volere completamente"

ArezzoNotizie è in caricamento