Delitto del fiume, i risultati dell'autopsia: l'arma era stondata. Nuove analisi

Si è svolta oggi pomeriggio l'autopsia - condotta dal dottor Marco Di Paolo dell'università di Pisa - sul corpo di Catia dell'Omarino, trovata morta martedì mattina, sul greto del fiume Afra, a Sansepolcro. Occorreranno giorni per capire se le...

Si è svolta oggi pomeriggio l'autopsia - condotta dal dottor Marco Di Paolo dell'università di Pisa - sul corpo di Catia dell'Omarino, trovata morta martedì mattina, sul greto del fiume Afra, a Sansepolcro. Occorreranno giorni per capire se le tracce organiche sul corpo della giovane possano essere giudicate rilevanti nella ricerca della persona che, nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 luglio l'ha uccisa. E poi: con quale arma e quali motivazioni?

Anzitutto l'arma non è né da fuoco, né un'arma bianca affilata, né una punta. Si tratta certamente di un oggetto stondato: una mazza, un bastone o un martello, con questi tipi di arnese Catia sarebbe stata colpita in testa.

Di certo, i carabinieri stanno cercando di ricostruire la rete di relazioni della ragazza perché sono convinti che la soluzione dell'enigma risieda proprio in una sua frequentazione.

Non un assassino sconosciuto, bensì una persona a lei nota, che le avrebbe dato un appuntamento per poi ucciderla e lasciarla a Ponte del Diavolo.

L'area di ricerca si restringe alla Valtiberina a cavallo tra Toscana e Umbria. La ragazza, molto vitale, conosceva parecchie persone e il lavoro che stanno facendo i militari dell'Arma, attraverso il controllo delle chiamate e ascoltando i conoscenti, è certosino. Catia non usava i social, non aveva whatsapp e questo complica le ricerche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia nessuna pista è esclusa, anche se quella legata ai piccoli precedenti della 40enne, sembra non condurre da nessuna parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento