Delitto del fiume, attesa per i riscontri su arma, auto e panno. Polverini ancora in silenzio

Per chiudere il cerchio delle indagini sulla morte di Katia Dell'Omarino mancano solo i risultati del test del dna. Quello estratto dal sangue trovato sull'arma del delitto - un martello -, il panno usato per ripulire e l'auto che quella sera usò...

katia-omarino-piter-polverini

Per chiudere il cerchio delle indagini sulla morte di Katia Dell'Omarino mancano solo i risultati del test del dna. Quello estratto dal sangue trovato sull'arma del delitto - un martello -, il panno usato per ripulire e l'auto che quella sera usò Piter Polverini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Risultati che arriveranno entro il 25 ottobre, data in cui scade il termine che la dottoressa Spinetti dell'Univerità di Pisa, si era riservato per condurre tutti gli ultimi accertamenti.

"Per tracciare una strategia difensiva - spiega l'avvocato Piero Melani Graverini - attendiamo la conclusione delle indagini, solo dopo decideremo cosa fare". Nessuna valutazione sarebbe stata fatta sulla richiesta di una perizia psicologica sul giovane paventata fin dopo l'arresto. Così come sull'opportunità di optare per il rito abbreviato e se decidere di parlare di fronte al Gip.

Intanto Polverini resta in attesa, in carcere, al San Benedetto. Dove ha preso perfettamente coscienza di cosa ha fatto e di cosa quella notte di sangue comporterà per il resto della sua vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento