Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Dal campo rom di Milano a due orafi aretini, l'inchiesta dell'oro rubato

Furti d'appartamento oppure nei negozi, poi la consegna della refurtiva, oro, argento, preziosi orologi, al campo rom dove alcuni sinti fungevano da ricettatori. L'oro e l'argento infine arrivavano, sotto forma di lingotti, anche a due ditte...

monete-oro

Furti d'appartamento oppure nei negozi, poi la consegna della refurtiva, oro, argento, preziosi orologi, al campo rom dove alcuni sinti fungevano da ricettatori. L'oro e l'argento infine arrivavano, sotto forma di lingotti, anche a due ditte aretine. La catena di furti e ricettazione è stata individuata e smantellata dai carabinieri di Milano che hanno messo in fila i reati commessi almeno tra il 2016 e il 2018. Cinque le persone finite in carcere, tre del campo rom e altre due della catena di ricettazione Un sistema collaudato che è stato possibile individuare grazie a lunghe indagini e appostamenti che hanno dimostrato gli spostamenti, gli ingressi al campo rom e gli scambi di refurtiva.

In particolare, ad una ditta di Arezzo veniva consegnato l'oro, mentre ad una di Castiglion Fibocchi toccava l'argento. A loro arrivava tramite un cingalese che faceva la spola nell'Aretino insieme alla convivente almeno due volte a settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal campo rom di Milano a due orafi aretini, l'inchiesta dell'oro rubato

ArezzoNotizie è in caricamento