Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Crollo a Montedoglio, battaglia di perizie. Per la Procura crepa sottovalutata. La difesa: "Colpa della mancata manutenzione degli argini"

Perché avvenne il crollo alla diga di Montedoglio? Il disastro poteva essere evitato? Sono questi alcuni degli interrogativi ai quali il processo che è entrato nel vivo oggi dovrà dare una risposta. E' una battaglia a colpi di perizie, illustrate...

AR/MONTEDOGLIO DIGA ( ore 16 - 17 )

Perché avvenne il crollo alla diga di Montedoglio? Il disastro poteva essere evitato? Sono questi alcuni degli interrogativi ai quali il processo che è entrato nel vivo oggi dovrà dare una risposta. E' una battaglia a colpi di perizie, illustrate in aula da consulenti tecnici, quella che si consumerà fino al 27 giugno, probabile data della sentenza.

A sedere sul banco degli imputati sono l'ex direttore dell'ente irriguo Umbro-Toscano Diego Zurli e un suo ingegnere, Stefano Cola. Su di loro pende una pesante accusa: quella di disastro colposo. E rischiano una pena dai sei ai dodici anni. Questa mattina, di fronte al giudice Giulia Soldini sono stati ascoltati i testi della procura, ovvero le forze dell'ordine che hanno iniziato le indagini e i consulenti. Secondo quanto sostenuto dall'accusa, i due imputati avrebbero "sottovalutato l'importanza della crepa che addirittura nel 2006 si aprì in uno dei conci". Stando alla perizia redatta dai consulenti tecnici della Procura furono proprio le infiltrazioni a far crollare il calcestruzzo e a causare poi il disastro. Il prossimo 23 aprile la parola passerà ai consulenti e ai testi della parte civile. A costituirsi è stato l'Ente Acque Umbro Toscane, rappresentato dal legale Luca Fanfani. mentre le tesi della difesa (Zurli è assistito dall'avvocato Piero Melani Graverini) saranno illustrate il 7 maggio quando consulenti e testimoni saranno ascoltati in aula. I legali dei due imputati punteranno su quanto emerso dalla perizia stilata dal professor Giovanni Menduni, secondo il quale l'inondazione non fu causata dalle conseguenze della crepa, quanto piuttosto dalla mancanza di manutenzione degli argini del Tevere.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo a Montedoglio, battaglia di perizie. Per la Procura crepa sottovalutata. La difesa: "Colpa della mancata manutenzione degli argini"

ArezzoNotizie è in caricamento