Crollata una porzione del tetto delle case popolari di via Libia

Una trave, indebolita ulteriormente dal maltempo di ieri, ha ceduto portando giù una porzione del tetto. Per fortuna nessuna persona è stata coinvolta dal crollo

Il maltempo di ieri continua a fare danni. Non solo alberi caduti e qualche incidente. A distanza di ore, poco prima delle 13,00, è crollata una porzione del tetto delle case popolari di Via Libia. 

Se ne sono accorti gli inquilini. Così sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia municipale, il presidente di Arezzo Casa Lorenzo Roggi e il sindaco Alessandro Ghinelli, tra l'altro ingegnere di professione. Nel crollo non sono rimaste coinvolte le persone, ma si sono verificati danni al tetto e al sottotetto.

Parla di tragedia sfiorata il sindaco Ghinelli: "Tragedia sfiorata oggi in via Libia. Una parte della copertura di un edificio residenziale pubblico ha deciso di venire di sotto. Per fortuna tanta paura ma nessun danno alle persone. Immediato il ripristino provvisorio per garantire la tenuta all’acqua."

"Il continuare a procrastinare i lavori strutturali, intervenendo solo con le toppe porta a questo indebolimento del patrimonio immobiliare - ha dichiarato Roggi - Stiamo andando incontro a problemi sempre maggiori. Almeno nell'ultimo decennio Arezzo Casa ha messo sempre e solo toppe, mentre invece servono ristrutturazioni pesanti, altrimenti eventi meteorologici come quello di ieri provocheranno continui danni. Serve una ristrutturazione dell'azienda Arezzo Casa e del patrimonio immobiliare."

Quando è giunto sul posto per verificare con i propri occhi Roggi ha trovato già i vigili del fuoco al lavoro in quella voragine aperta sul tetto. "Una delle travi che sorreggevano la copertura dlel'immobile si è sfilata dal suo alloggio e cadendo ha distrutto le tegole di copertura. E' già stata effettuata la ripulitura e la messa in sicurezza. Abbiamo già trovato l'azienda che potrà operare con appalto in emergenza. Procederemo con l'ispezione dell'intera copertura, con l'intervento di ripristino d'urgenza e poi se ci fosse bisogno lo estenderemo al resto del tetto. Questa è la dimostrazione di come ci sia da cambiare passo, da invertire la marcia rispetto alla cattiva manutenzione, come nel caso di Via Funghini."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento