menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac Banca Etruria, maxi processo entra nel vivo: attesa per la deposizione dell'ex liquidatore Santoni

Dopo una lunghissima udienza preliminare, durante la quale gli imputati eccellenti hanno chiesto di essere giudicati con rito abbreviato, e dopo una prima udienza in cui sono state accolte circa duemila parti civili, riparte il procedimento ordinario per 25 imputati di fronte al collegio presieduto dal giudice Gianni Fruganti

Bancarotta Banca Etruria, entra nel vivo il maxi processo. Dopo una lunghissima udienza preliminare, durante la quale gli imputati eccellenti hanno chiesto di essere giudicati con rito abbreviato, e dopo le primissime udienze in cui sono state accolte circa duemila parti civili, riparte il procedimento ordinario per 25 imputati di fronte al collegio presieduto dal giudice Gianni Fruganti. 

Gli imputati

Amministratori, manager, dirigenti, consiglieri e revisori, saranno rappresentati in aula da uno stuolo di legali. Hanno posizioni diverse che vanno dalla bancarotta fraudolenta alla bancarotta semplice. Si tratta di (in ordine alfabetico) Franco Arrigucci, Mario Badiali, Federico Baiocchi Di Silvestri, Maurizio Bartolomei Corsi, Alberto Bonaiti, Luigi Bonollo, Ugo Borgheresi, Piero Burzi, Paolo Cerini, Giovan Battista Cirianni, Giampaolo Crenca, Laura Del Tongo, Enrico Fazzini, Augusto Federici, Paolo Luigi Fumi, Natalino Guerrini, Giovanni Inghirami, Saro Lo Presti, Gianfranco Neri, Andrea Orlandi, Carlo Platania, Carlo Polci, Alberto Rigotti, Lorenzo Rosi e Massimo Tezzon.

Oltre 2000 le parti civile ammesse dal collegio giudicante: tra loro anche la vedova del risparmiatore di Civitavecchia che si tolse la vita.

La prima udienza del maxi processo

Le condanne già emesse

Quattro le condanne già emessi in primo grado. Sono quelle Giuseppe Fornasari, ex presidente (5 anni), Luca Bronchi, ex direttore generale (5 anni), Alfredo Berni ex vicepresidente (2 anni) e l'ex consigliere Rossano Soldini (un anno).

Le motivazioni delle condanne

L'udienza di oggi

Adesso il processo entra nel vivo con l'audizione di Giuseppe Santoni, il liquidatore dell'istituto di credito. La sua deposizione potrebbe prolugarsi anche all'udienza successiva, prevista per il 27 settembre. Si tratta del primo teste chiamato dalla Procura. Il pool di magistrati che stanno seguendo il procedimento sarà rappresentato molto probabilmente dal pm Andrea Claudiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Zecchino d’Oro: aperti i casting online per la Toscana

  • Gossip Style

    Estate 2021, la moda delle perline colorate

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento