Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Crac Banca Etruria, il maxi processo per truffa entra nel vivo: oggi in aula i finanzieri che svolsero le indagini

Entra nel vivo il processo che vede 37 imputati per truffa e istigazione alla truffa in seguito al crac di Banca Etruria. Accusati di aver raggirato i clienti sono dirigenti e direttori di filiale del vecchio istituto di credito. Oggi di fronte al...

banca-etruria-protesta-giro6

Entra nel vivo il processo che vede 37 imputati per truffa e istigazione alla truffa in seguito al crac di Banca Etruria. Accusati di aver raggirato i clienti sono dirigenti e direttori di filiale del vecchio istituto di credito. Oggi di fronte al giudice Angela Avila, saranno chiamati a deporre i testimoni dell'accusa. Il calendario prevedere l'audizione di ben 11 testi: si tratta degli operatori di Polizia giudiziaria che hanno svolto le indagini sulla complessa vicenda. Tra loro dovrebbe essere in aula anche il comandante della Guardia di Finanza di Arezzo.

In seguito al crac di Banca Etruria sono stati molti i risparmiatori azzerati che hanno sporto denuncia per truffa. Inizialmente erano stati avviati vari procedimenti, formalmente riunificati in un "maxi" processo lo scorso 18 gennaio. un folto stuolo di legali e numerosi risparmiatori azzerati (in buona parte costituiti parte civile) ha seguito l'udienza presieduta dal giudice Angela Avila con la quale il tribunale di Arezzo è giunto ad un accorpamento sia dei processi per tuffa sia di quelli che avevano come capo di imputazione l'istigazione alla truffa.

Gli imputati sono accusati di aver in alcuni casi dato direttive in altri di aver messo in atto tali direttive, affinché si piazzassero ai clienti maggiormente fidelizzati le obbligazioni subordinate emesse dalla Bpel dal giugno all'ottobre 2013. Cioè le obbligazione ad alto rischio vendute, tra l'altro, prescindendo dal corretto profilo del cliente.

Quella di oggi sarà una lunga udienza, che andrà avanti fino a sera: il giudice Avila, al momento di fissare le date in calendario, ha infatti parlato di udienze "dedicate", nelle quali cioè sarà trattato esclusivamente questo caso.

Il 24 maggio e il 4 giugno saranno ascoltate le persone offese. Si parla di circa 30 testi. Altre udienze il 2 e il 16 luglio, il 20 e il 27 settembre e le ultime due nei giorni 13 e 20 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac Banca Etruria, il maxi processo per truffa entra nel vivo: oggi in aula i finanzieri che svolsero le indagini

ArezzoNotizie è in caricamento