Cronaca

Crac Banca Etruria, deposizione fiume di Bronchi: ascoltato in aula per altre due udienze. "Conti migliorarono"

E' stata una deposizione lunga,quella di Luca Bronchi, ex direttore generale di Banca Etruria che quest'oggi è stato ascoltato in aula per il crac dell'istituto di credito. Bronchi sarà giudicato con rito abbreviato: su di lui pendono numerosi...

bronchi-luca-bancaetruria-bonacci-tribunale

E' stata una deposizione lunga,quella di Luca Bronchi, ex direttore generale di Banca Etruria che quest'oggi è stato ascoltato in aula per il crac dell'istituto di credito. Bronchi sarà giudicato con rito abbreviato: su di lui pendono numerosi capi di accusa tra i quali quello di bancarotta fraudolenta. Dopo la lunga deposizione di questa mattina, nella quale ha risposto alle domande poste dell'avvocato difensore Antonio Bonacci, Bronchi parlerà anche nelle prossime due udienze, fissate il 13 e il 15 giugno, quando terminerà l'esame della difesa e prenderà il via il contro esame del pm Andrea Claudiani e delle parti civili.

Secondo la tesi della procura, Bronchi sarebbe implicato nei casi di "finanziamenti facili" che avrebbero portato a dissipazione del patrimonio della banca. Mentre secondo la difesa si sarebbe trattato di attività ordinaria dell'istituto di credito. Questa mattina l'udienza ha preso avvio alle 9,30 per concludersi alle 14 circa: ma non sarebbero stati ancora toccati gli argomenti più scottanti. Bronchi avrebbe ricostruito il suo percorso all'interno di Banca Etruria, affermando che con la sua gestione i conti migliorarono e spiegando in linea generale la politica creditizia di quel periodo. Non sarebbe invece entrato nel merito dei finanziamenti finiti nel mirino della Procura e considerati alla base del crac dell'istituto di credito.

L'udienza in camera di consiglio non ammetteva la presenza del pubblico. In aula ha fatto il suo ingresso anche un altro big che in questo processo siede sul banco degli imputati: Giuseppe Fornasari. Anche lui sarà giudicato con rito abbreviato.

Una novità durante l'udienza ha riguardato anche la posizione di un altro imputato, l'ex vicepresidente Alfredo Berni. Il giudice ha rigettato la richiesta di rito abbreviato condizionato e sarà quindi giudicato con rito abbreviato secco.

La prossima udienza sarà quella del 13 giugno: il calendario ha subito vari cambiamenti e salterà quella prevista il 30 maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac Banca Etruria, deposizione fiume di Bronchi: ascoltato in aula per altre due udienze. "Conti migliorarono"

ArezzoNotizie è in caricamento