menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, la Toscana e il rischio zona rossa. Impennata di casi nelle ultime 24 ore

L'impennata dei casi delle ultime ore fa temere che l'intera Regione possa "scivolare" in zona rossa. I dati di oggi uniti a quelli di ieri determinanti

I contagi sono tornati a correre. Ieri in Toscana si è avuto il record di nuovi positivi delle ultime settimane: 1513 casi. E il rischio per la regione di entrare in zona rossa si fa più concreto. Saranno i dati di oggi - insieme a quelli di ieri - a decidere se sarà confermata la zona arancione o se ci sarà una ulteriore restrizione delle misure per contrastare la pandemia. 

A livello regionale infatti, se la corsa non si arrestasse, la fatidica soglia dei 250 casi per 100mila abitante, rischia di essere superata. Intanto uno sguardo ai dati di ieri farebbe propendere l'ago della bilancia verso l'arancione: anche se il numero dei casi sta crescendo ed ha toccato ieri quota 246. In particolare si sarebbero rivelate nuove criticità in provincia di Grosseto e confermate quelle delle province di Arezzo, Prato e Pistoia. 

"L'aumento dei nuovi casi - ha commentato il presidente Giani in una intervista all'agenzia Dire - in qualche modo era un po' nelle previsioni di quello che avevamo detto. L'anno scorso, ormai la memoria storica fa testo, abbiamo avuto il punto massimo di contagi il 20 marzo, oggi siamo al 18. Speriamo che sia il picco. Corrisponde comunque al fatto che siamo a 246 positivi su 100 mila abitanti, quindi ancora al di sotto sotto della soglia dei 250. La Toscana può pensare anche per la settimana prossima, ragionevolmente, perché poi i dati li vedremo fra oggi e domani (ieri e oggi ndr), di rimanere in zona arancione. Ovviamente questo avverrà col metodo che usiamo da quattro settimane: ritagliando la zona rossa per quelle province con oltre 250 contagi. Il meccanismo è quasi automatico".

In provincia di Arezzo ieri si è avuto il giorno poiù critico di questo 2021. Sono stati 195 i contagi, mentre al San Donato i ricoveri sono saliti a 134 (113 in degenza Covid e 21 in Terapia intensiva). In crescita anche i casi in Casentino (solo a Bibbiena 13), in Valdarno (15 a San Giovanni, 13 a Laterina Pergine). La situazione migliore, invece si registra di Valdichiana (per la quale ieri Giani si era sbilanciato parlano di zona rancione). 

C'è attesa dunque per le decisioni del Governo (la regione potrebbe finire tutta in zona rossa) e poi per quelle della Regione Toscana. Alle 17 di oggi è previsto un incontro del Ceps, seguiranno gli incontri tra il governatore Giani e i sindaci delle varie province in bilico verso la zona rossa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento