Covid, il sindaco preoccupato: "Il virus si sta riappropriando dei nostri territori"

Controlli nell'area della movida del fine settimana e al mercato, riunione in prefettura e continue informazioni ai cittadini sulle regole anti covid. La diretta settimanale del sindaco

"Il virus si sta riappropriando dei nostri territori" questa la sintesi del commento settimanale del sindaco Ghinelli relativa alla diffusione del coronavirus nell'Aretino e in particolare nel capoluogo. Oggi i nuovi positivi segnalati sono tutti nelle altre vallate della provincia, ma in questi giorni ci sono stati casi anche ad Arezzo. La preoccupazione del primo cittadino riguarda anche i contraccolpi economici e legati alla riapertura delle scuole.

"Abbiamo avuto un mese e mezzo con pochissimi contagi, la città di Arezzo l’ho potuta definire covid free per lungo tempo - ha detto Ghinelli nella diretta - è così ha potuto prendere il vantaggio ed essere capace di essere attrattiva, di vedere crescere la presenza turistica. Sapete quanto è importante, abbiamo anche messo incentivi per chi veniva da fuori per mantenere alta la presenza turistica, grazie anche al fatto che la città si è presentata con la media pari a zero per un lungo periodo. Ora i casi aumentano perché ci sono i rientri dalle vacanze, principalmente all’estero ma non solo. Le persone vengono testate, il virus viene individuato e scattano la quarantena e le cure, le statitische della contagiosità aumentano."

E sulla scuola: "Senza voler essere eccessivamente negativi siamo nel periodo di avvicinamento alla riapertura delle scuole, specie per i più piccoli che hanno più difficoltà a stare separati, è un momento comunque critico quello della riapertura delle scuole, l’amministrazione comunale poco può fare anche se gli edifici fino alle medie sono messi a disposizione dal comune, ancora oggi nutro dei dubbi sulla possibilita di dare estrema sicurezza."

In città, dopo le decisioni del governo nazionale, sono scattati i nuovi controlli nelle zone della movida per il rispetto dell'uso della mascherina dalle 18 e fino alle 6 di mattina, per il distanziamento dei tavoli e dei gruppi di persone.

"La Pm ha fatto controlli mirati al mercato per il distanziamento personale, le verifiche sulle occupazioni del suolo pubblico venerdì e sabato nell'area della movida, controlli effettuati insieme alla polizia di stato da giovedì in poi e abbiamo riscontrato una violazione. C'è stata anche una riunione in prefettura sulla questione del rispetto delle norme anti covid e l'idea è quella di operare non per vessare i cittadini ma per ricordare loro quanto delicato sia questo momento. Quello che succederà nei mesi futuri dipenderà molto da quello che succede adesso dai comportamenti attuali. Quinti tutti attenti alle 3 regole fondamentali: lavaggio delle mani, uso della mascherina, mantenimento delle distanze."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento