menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente primo giorno di scuola per un caso di Covid: a casa i bimbi delle elementari di Subbiano

La notizia è stata data nella serata di domenica ai genitori. L'istituto: "Gli insegnanti, nella mattinata di lunedì 14 settembre, daranno comunicazione delle modalità di gestione della didattica a distanza"

La scuola in provincia di Arezzo inizia col freno a mano tirato. Parte del plesso "Garibaldi" di Subbiano resterà infatti chiuso. La notizia è circolata nella tarda serata, con la comunicazione ai genitori e l'ufficializzazione sul sito dell'istituto. Poi la pubblicazione sulla pagina facebook all'amministrazione subbianese. Resteranno a casa i piccoli studenti della primaria "Righi" e di quella "Pertini".

"Purtroppo è di pochissime ore fa la notizia ricevuta dalla Asl di Arezzo - spiega il sindaco Ilaria Mattesini - che tra il personale docente della scuola primaria di Subbiano è stato accertato un caso positivo al Covid-19".

Ecco quanto diffuso invece dalla dirigente scolastica Paola Vignaroli sul sito istituzionale dell'istituto comprensivo "Garibaldi":

"Si comunica che, a seguito di un caso positivo tra il personale docente della scuola primaria, nei plessi sottostanti del nostro Istituto sarà sospesa l’attività didattica in presenza dal giorno 14 settembre, in attesa delle ulteriori indicazioni che verranno date dall’autorità sanitaria: scuola primaria “Pertini” – tutte le classi (cubo/castello/janus)attività in presenza sospesa; scuola primaria “Righi” – tutte le classi attività in presenza sospesa. Gli insegnanti nella mattinata di lunedì 14 settembre daranno comunicazione nelle classroom circa le modalità di gestione della didattica a distanza. Le altre scuole primarie, le scuole dell’infanzia e la scuola secondaria del nostro Istituto svolgeranno attività regolare. Il dirigente scolastico, la Asl e il sindaco sono in stretto contatto e tutte le comunicazioni saranno pubblicate nel sito istituzionale. Ci scusiamo per il disagio, invitando tutti alla massima calma, l’Asl, come da procedure previste dal protocollo, sta contattando le persone coinvolte per la somministrazione del tampone".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento