Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

"Cosa ci manca per conquistare la Lancia d'Oro? Pochi millimetri". Vernaccini e Parsi ci credono

Ad aprire la piazza il 2 settembre saranno i cavalieri di Porta del Foro. Andrea Vernaccini e Davide Parsi affronteranno il Re delle Indie per primi e detteranno l’andatura della competizione. Da undici anni il quartiere della Chimera non riesce a...

prove 1 gg10

Ad aprire la piazza il 2 settembre saranno i cavalieri di Porta del Foro. Andrea Vernaccini e Davide Parsi affronteranno il Re delle Indie per primi e detteranno l'andatura della competizione. Da undici anni il quartiere della Chimera non riesce a conquistare una lancia d'oro. Un digiuno lunghissimo che attende di essere interrotto.

"Abbiamo ripensato alle scorse edizioni della Giostra - spiegano Vernaccini e Parsi al termine della prima sessione di prove - crediamo che elementi su cui riflettere e aspetti da migliorare non ce ne siano. Abbiamo fatto il possibile per vincere ma così non è stato. Ci siamo stancati di parlare di sfortuna. Di fatto abbiamo mancato la vittoria di qualche millimetro". LE IMMAGINI DELLA PRIMA GIORNATA DI PROVE IN PIAZZA GRANDE

Ancora da decidere i cavalli con i quali i due giostratori affronteranno il Buratto.

"Ci prendiamo qualche altro giorno di tempo" hanno spiegato i due della Chimera.

"Il nostro obiettivo - hanno continuato Parsi e Vernaccini - è quello di restituire gioia a chi tutto l'anno si impegna per la vita del quartiere. Anche in questa circostanza daremo il massimo".

Così il primo pomeriggio di prove in piazza Grande, Vanneschi e Marmorini in gran spolvero

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cosa ci manca per conquistare la Lancia d'Oro? Pochi millimetri". Vernaccini e Parsi ci credono

ArezzoNotizie è in caricamento