Il corteo in moto fino al Velvet e il dolore di una comunità intera. Così l'addio a Thomas

Castiglion Fiorentino piange la prematura scomparsa del proprio concittadino. Numerose gli attestati di stima, affetto e vicinanza arrivati alla famiglia del 39enne

Foto e gallery a cura di Jonathan Barillari

La voce rombante delle moto ha invaso l'aria per un ultimo saluto all'amico. In molti hanno partecipato all'evento-raduno in memoria di Thomas Lorenzetti, 39enne di Castiglion Fiorentino morto sabato scorso in un tremendo incidente stradale nei pressi di Chiusdino, in provincia di Siena. E' il giorno del dolore per la cittadina della Valdichiana dove la salma del giovane è stata trasferita prima della cremazione che avverrà nella domani. Alle 18,30 di quest'oggi gli amici centuari di Thomas gli hanno gli riservato un momento speciale. Dalla cappella della Misericordia, dove si trova il feretro, hanno raggiunto il paese passando da Porta Fiorentina. Il passaggio lungo le strade del centro storico e poi l'arrivo in piazza Verdi dove, a due passi, in vicolo Dragomanni, si trova il Velvet Underground, locale finora gestito con competenza e serietà dallo stesso Thomas. Un momento di grande commozione al quale ha partecipato tutta la comunità nel pieno e rigoroso rispetto delle direttive imposte dall'emergenza Coronavirus.

Il Terziere di Porta Fiorentina invece, rione al quale Thomas era particolarmente legato, alle 21 di questa sera ha organizzato un corteo a piedi dalla propria sede fino alla cappella della Misericordia dove porterà un giglio, simbolo di Porta Fiorentina, da deporre sul feretro.

Una perdita incolmabile che ha sconvolto profondamente tutto il paese e che è stata ricordata anche dall'amministrazione comunale castiglionese che al 39enne ha dedicato un minuto di silenzio in apertura dei lavori del consiglio comunale. Nel frattempo non sono mancati messaggi di cordoglio da ogni angolo della provincia e non solo. Il Velvet Underground, così come Thomas, hanno da sempre rappresentato un punto di riferimento per il settore dell'intrattenimento e della musica dal vivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento