Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Corteo a San Leo, Arezzo grida giustizia per Barbara e Letizia. Presente il Comune e la mamma di Luca

Rose bianche nelle mani dei bambini, gli amici di Letizia, cartelloni invece tenuti in alto delle mamme. Tutti gridano giustizia per la mamma Barbara Marzanna di 51 anni e la figlia Letizia Fiacchini di 10 anni, travolte ed uccide da una minicar...

Rose bianche nelle mani dei bambini, gli amici di Letizia, cartelloni invece tenuti in alto delle mamme. Tutti gridano giustizia per la mamma Barbara Marzanna di 51 anni e la figlia Letizia Fiacchini di 10 anni, travolte ed uccide da una minicar con alla guida Alexe Danut. La velocità dell'auto, la minicar truccata, il tasso alcolemico alto sono stati riconosciuti dal giudice, ma la pena dal primo grado all'appello è scesa a 5 anni e 2 mesi.

"Assolutamente troppo poco per lui che ha ucciso due persone che camminavano semplicemente in un marciapiede."

Ad organizzare il corteo è stato Alessandro Beatrice in seguito alla sentenza di appello che ha lasciato sgomenta la comunità aretina e soprattutto di San Leo dove mamma e figlia abitavano insieme al marito e padre Luca Fiacchini.

Luca ha deciso non partecipare al corteo perché ogni volta il dolore si rinnova in maniera lancinante, c'è però la sua mamma, la nonna di Letizia in lacrime.

A guidare il corteo silenzioso che parte dalla chiesa di San Leo c'è il Comune di Arezzo con i massimi rappresentanti istituzionali, il sindaco Ghinelli e il vice Gamurrini, poi oltre duecento persone che sfilano per le strade e raggiungono il luogo della tragedia. Qui i compagni di scuola di Letizia depositano tanto rose bianche, il corteo resta in silenzio, le mamme si abbracciano in lacrime, poi parte il coro "giustizia, giustizia, giustizia..."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo a San Leo, Arezzo grida giustizia per Barbara e Letizia. Presente il Comune e la mamma di Luca

ArezzoNotizie è in caricamento