Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Corsi di formazione fittizi, in quattro denunciati dalla Finanza. Truffa da 100mila euro

Nel periodo di tempo compreso tra l’anno 2015 e l’anno 2016, sarebbero stati organizzati cinque corsi di formazione professionali, finanziati mediante risorse pubbliche. Un raggiro da oltre 100mila euro.

Organizzava corsi di aggiornamento fittizi, in accordo con i titolari di alcune aziende compiacenti, per intascare i finanziamenti. Ma il suo raggiro ai danni dello Stato  è stato scoperto - e interrotto - dalla Guardia di Finanza di Arezzo.

Protagonisti della vicenda sono un imprenditore attivo nell’organizzazione di corsi di riqualificazione professionale a favore di lavoratori di imprese del settore terziario e tre amministratori di impresa. Nel periodo di tempo compreso tra l’anno 2015 e l’anno 2016, sarebbero stati organizzati cinque corsi di formazione professionali, finanziati mediante risorse pubbliche statali provenienti dal Fondo Paritetico interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nel Terziario. Si tratta del fondo, creato con un apposito Decreto del Ministero del Lavoro, ed alimentato con risorse provenienti dalla contribuzione previdenziale obbligatoria, gestita dall’Inps.

In seguito all’analisi della documentazione acquisita  e in seguito alle dichiarazioni rese dai dipendenti delle aziende che hanno fruito dei finanziamenti, le fiamme gialle hanno rinvenuto, nell’ambito delle spese sostenute per i corsi di formazione del personale, costi del tutto inesistenti relativi all’attività di docenza e di supporto alla formazione, posti a giustificazione di un’attività mai espletata.
L’indagine si è conclusa con la denuncia sia alla Procura ordinaria che a quella contabile di quattro persone, in qualità di docente e amministratori delle aziende coinvolte, per truffa ai danni dello Stato e segnalare il recupero di indebiti finanziamenti per oltre 100.000 mila euro.

"L’attività - spiega la Guardia di Finanza in una nota - rientra tra i servizi svolti a contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica, tesi a verificare i flussi di finanziamento a valere sui bilanci nazionali e dell’Unione Europea che vengono messi a disposizione della collettività sia per sostenere la crescita del tessuto imprenditoriale che per assicurare servizi ai cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsi di formazione fittizi, in quattro denunciati dalla Finanza. Truffa da 100mila euro

ArezzoNotizie è in caricamento