Coronavirus e morti nelle Rsa, blitz dei Nas al Comune di Bucine. Benini: "Consegnati tutti i documenti"

Ieri doppio accertamento dei Carabinieri: alla rsa e in comune. Al vaglio della procura tutti i documenti necessari per verificare le responsabilità di gestione della drammatica emergenza sanitaria

Un blitz anche negli uffici del comune di Bucine: ieri i carabinieri del Nas (nucleo antisofisticazione), che hanno condotto accertamenti nella residenza assistenziale Fabbri Bicoli, si sono recati in municipio per completare l'acquisizione di documenti nell'ambito dell'inchiesta sulle morti da Coronavirus nelle strutture per anziani condotta dalla Procura di Arezzo.

E' stato lo stesso sindaco Nicola Benini in un post sulla pagina Facebook istituzionale del comune a spiegare ai propri concittadini cosa stava succedendo. Ha dichiarato di aver consegnato tutti i documenti in possesso del Comune sulla rsa:

"Era logico e ce lo aspettavamo visto l’esposto - ha detto Benini - ma come più volte affermato come sindaco e come amministrazione comunale, da subito ci siamo mossi per mettere in atto misure rivolte ad evitare la diffusione del virus all’interno della nostra rsa. Credo che tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, non spetta comunque a me giudicare. Attendiamo la conclusione delle indagini con fiducia così da poter rispondere ai familiari degli anziani che non ce l’hanno fatta e agli operatori, ai quali esprimo tutta la nostra vicinanza".

Inchiesta sulle rsa, ipotesi omicidio colposo

Gli inquirenti hanno dunque acquisito tutti i documenti ritenuti necessari per ricostruire le responsabilità nella gestione della struttura durante la situazione d'emergenza. Solo chiariti questi aspetti, potranno essere valutati eventuali errori o condotte che potrebbero aver concorso nella drammatica diffusione dell'epidemia.

Il contagio partì dal piano della struttura riservato ai malati di Alzheimer per poi propagarsi anche al piano superiore. In molti, tra anziani e operatori, sono risultati positivi al tampone nelle settimane successive. Dopo i primi decessi i familiari hanno deciso di rivolgersi ad un avvocato, Debora Guarnieri, e hanno presentato un esposto. E' stato il primo di una serie che riguarda sia i decessi avvenuti tra gli ospiti della struttura di Bucine sia quelli della casa di riposo di Montevarchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre ieri sono stati eseguiti  nuovamente tamponi di controllo ai degenti positivi, per proseguire il monitoraggio. "Dagli ultimi risultati sui tamponi effettuati la scorsa settimana mi è stata comunicata una nuova guarigione proprio nella Rsa", conclude Benini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento