rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, Toscana con oltre 50 casi ogni 100mila abitanti: le poche ospedalizzazioni allontanano la zona gialla

In Toscana i fatidici 50 casi per 100mila abitanti settimanali sono stati superati, ma non è la sola regione in questa situazione: ce ne sono infatti altre 12. A salvarle sono i bassi numeri delle ospedalizzazioni, che di fatto tengono lontano lo spauracchio del ritorno delle misure restrittive

Salgono i contagi, ma non scatta la zona gialla. Almeno per il momento. In Toscana i fatidici 50 casi per 100mila abitanti settimanali sono stati superati, ma non è la sola regione in questa situazione: ce ne sono infatti altre 12. A salvarle sono i bassi numeri delle ospedalizzazioni, che di fatto tengono lontano lo spauracchio del ritorno delle misure restrittive. 

I dati Regione per Regione

I dati nell'incidenza parlano chiaro: la Toscana nell'ultima settimana ha raggiunto 61,8 casi. Le altre regioni che hanno sforato tale limite, come riporta Today, sono: Abruzzo (57,96), Calabria (54,59%), Campania (71,99), Emilia Romagna (67,99), Friuli Venezia Giulia (156,85), Lazio (72,5), Marche (63,93), provincia autonoma di Bolzano (216,09), provincia autonoma di Trento (70,59), Sicilia (52,78), Umbria (59,3), Veneto (91,94).

Poi ci sono le città dove i contagi pian piano stanno tornando a correre. Fortunatamente tra le più colpite non ci sono cittadine toscane. I dati più preoccupanti infatti arrivano da Bolzano, Gorizia, Trieste, Padova, Forlì-Cesena, La Spezia, Siena, Rieti, Catania e Siracusa.

Ospedalizzazioni

A tenere lontano le prospettive di nuove chiusure è soprattutto il numero contenuto di ospedalizzazioni. Oggi i posti letti occupati in Toscana sono 305 dei quali 28 in terapia intensiva. Il presidente Eugenio Giani proprio ieri, con un post sui suoi canali social, ha ricordato la drammatica situazione dello scorso anno (solo pochi giorni dopo scattò la zona rossa) quando i posti occupati nelle degenze covid erano 1582 dei quali 214 in terapia intesiva. Una differenza, fortunatamente, abissale dovuta soprattutto alla campagna di vaccinazione: proprio oggi infatti i toscani hanno raggiunto i 6 milioni di dosi sommistrate. 

E ad Arezzo? In questo caso le ospedalizzazioni sono poche unità, ma in lieve crescita. Solo due settimane fa la bolla Covid si era infatti svuotata, mentre oggi torna ad ospitare 5 persone, di cui una in terapia intensiva.

I contagi ad Arezzo e provincia

In crescita i contagi che da domenica 31 ottobre a domenica 7 novembre sono stati 190. A questi si aggiungono i 16 casi registrati oggi. Come riporta il bollettino quotidiano della Asl Toscana Sud Est: "Il numero di nuovi casi positivi nella Asl Tse è  di 68 unità, di cui 16 nella provincia di Arezzo e per i quali sono stati effettuati 333 tamponi. Le persone positive in carico sono 374.  Si registrano  6 guarigioni e nessun decesso" .

Per quanto riguarda i ricoveri, la situazione resta stabile: sono sempre 5 le persone in cura all'ospedale San Donato. 

I contagi sono così distribuiti nel territorio: Arezzo 4, Cavriglia 2, Cortona 1, Loro Ciuffenna 2, Montevarchi 4, San Giovanni Valdarno 1, Sansepolcro 1, Terranuova Bracciolini 1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Toscana con oltre 50 casi ogni 100mila abitanti: le poche ospedalizzazioni allontanano la zona gialla

ArezzoNotizie è in caricamento