menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in una settimana oltre 720 viaggiatori hanno fatto il test alla stazione: 3 positivi

Prosegue la campagna anti-Covid intrapresa dalla Asl Toscana sud est presso la stazione ferroviaria di Arezzo. Nei primi 6 giorni eseguiti in media 120 test al giorno

La campagna di test di tracciamento anti-covid avviata dalla Azienda Usl Toscana sud est alla stazione ferroviaria di Arezzo  sta raccogliendo i primi frutti. Nei sei giorni ha visto eseguire una media di oltre 120 test al giorno per un totale, dal 26 al 30 agosto, di 728 viaggiatori (173 nella giornata di domenica 30 agosto; 107 nella giornata di oggi, fino alle 18).

"Il 90 per cento sono toscani  - spiega la Asl - ed il restante 10 per cento sono persone provenienti da fuori regione. L’età media oscilla tra i 30-35 anni. I viaggi a lunga percorrenza e rientri da vacanze extra regione rappresentano l’80 per cento dei casi mentre il 20 per cento è rappresentato da viaggi locali e regionali".

Ad oggi sono stati individuati 3 positivi, si tratta di 3 persone che non hanno nazionalità italiana.
Lo stand dalla Asl si trova all’interno dei locali ex ufficio informazioni turistiche di fronte alla stazione ed è attivo dalle 7:30 alle 22:30.
Qui opera personale sia amministrativo sia infermieristico, che registra le persone ed esegue il tampone. I test vengono inviati direttamente al laboratorio analisi dell'Ospedale San Donato per essere processati. 
Il servizio è gratuito per i viaggiatori in arrivo ed in partenza da Arezzo, è però obbligatorio presentare il biglietto del treno.

"Le persone che si sottopongono al test - spiega la Asl - si devono attenere ai comportamenti previsti per l'isolamento fiduciario presso la propria abitazione, fino alla comunicazione del test che avverrà tra le 24-36 ore successive in via telematica.
In caso di negatività del test non verrà adottato alcun provvedimento restrittivo; in caso di positività la persona sarà presa in carico dal Dipartimento di Prevenzione della Asl di riferimento per la procedura di quarantena e di sorveglianza sanitaria.
La postazione è esclusivamente riservata ai viaggiatori (toscani e non toscani) purché esibiscano un tagliando che evidenzia il viaggio ed è ad accesso diretto non prenotabile".

Per i  viaggiatori toscani è prevista comunque una ulteriore possibilità: quella di prenotarsi il tampone tramite il sito regionale.
Questo garantisce di evitare le file e le attese e di eseguire il test in comodità in una delle postazioni di Drive-Through. organizzate dalla Asl Toscana sud est. Al momento della registrazione devono essere forniti i dati del viaggio e gli estremi del biglietto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento