Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Giotto / Via Antonio Gramsci

Tamponi nel piazzale ospiti dello stadio: 60 i controlli di oggi

come annunciato dalla Asl e dal Comune sono partiti i tamponi a coloro che sono chiamati a presentarsi in auto allo stadio di Arezzo

Decine di controlli attraverso i tamponi sono stati effettuati dal persoanle apposito nel piazzale della curva ospiti dello stadio comunale Città di Arezzo. La procedura annunciata dalla Asl e dal Comune è partita. Una sorta di pit stop di chi, essendo chiamato per sottoporsi a tampone in base ai criteri stabiliti dalla Asl, si deve presentare in auto, aprendo il finestrino si sottopone al test per sapere se è positivo al coronavirus e poi riparte. Il tutto senza uscire dall'abitacolo.

Sul posto ci sono addetti della Asl, volontari delle associazioni che fanno parte del sistema di soccorso e la polizia municipale con il comandante facente funzioni Aldo Poponcini.

Arriva il drive-thru: test coronavirus dal finestrino dell'auto in 3 zone dell'Aretino. La Asl: "Ma non è per tutti"

Tamponi "in strada". Allo stadio una stazione mobile per i test sui possibili contagiati Covid-19

A fine giornata arirvano anche i numeri dei controlli di oggi

Tamponi Drive Thru

La Ausl Toscana sud est comunica di aver effettuato, ad oggi, 264 tamponi con la nuova tecnica del Drive Thru, così ripartiti di cui in provincia di Arezzo 50 in Valtiberina, 60 ad Arezzo.

Poi nel resto dell'Area Vasta ci sono 33 a Monterotondo marittimo; 24 a Orbetello, 22 a Chianciano e 75 a Grosseto.

I tamponi saranno effettuati anche nei prossimi giorni e in altre zone dell’Azienda USL Toscana sud est, così come già precedentemente comunicato.

I tamponi in auto a Sansepolcro

Sono stati effettuati oggi pomeriggio a Sansepolcro, al Foro Boario, una cinquantina di tamponi attraverso il  “Drive thru”, una modalità già in essere a livello internazionale e che consente, a coloro che sono contattati dall’Igiene Pubblica, senza scendere dall’auto ma solo abbassando il finestrino, di essere sottoposti al tampone per il Coronavirus. La modalità è praticamente nuova per la provincia di Arezzo visto che oggi sono partiti il capoluogo e Sansepolcro (che copre la popolazione dell'intera Valtiberina Toscana), dopo la sperimentazione dei giorni scorsi a Badia Tedalda. Lì, in poche ore, sono stati effettuati una settantina di tamponi.

Il “Drive thru” permette di procedere più velocemente e di evitare contatti tra il cittadino e l’operatore sanitario. Tutto è stato organizzato dalla ASL Toscana Sud Est, che sta alzando ulteriormente la guardia sull’emergenza, anche su sollecitazione dei Comuni.

Si ricorda che il tampone  viene fatto su indicazione del Medico di Famiglia in presenza di sintomi sospetti e anche per seguire l'andamento delle infezioni nei soggetti a rischio.

"Oggi non si registrano nuovi casi di Coronavirus a Sansepolcro. I tamponi effettuati ieri sono negativi - concludono il sindaco Cornioli e l'assessore Vannini - La raccomandazione e' sempre la stessa: state a casa, coprite naso e bocca, lavate le mani spesso. Vogliamo ringraziare la Asl a nome di tutta l'amministrazione comunale per aver iniziato questa attività di drive thru. Non possiamo abbassare la guardia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi nel piazzale ospiti dello stadio: 60 i controlli di oggi

ArezzoNotizie è in caricamento