Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

"Un nuovo caso nel comune e un decesso. Restate in casa", l'aggiornamento di Vagnoli e gli auguri

Un anziano originario di Bibbiena ma da tempo degente di una Rsa della provincia ha perso la vita. Nuovo contagio nel territorio comunale: si tratta di un minore che è in cura presso la propria abitazione

Nella consueta diretta Facebook del sabato sera, che il sindaco di Bibbiena terrà per tutta la durata dell’emergenza sanitaria per interloquire con i propri cittadini, è stato fatto il punto sulla situazione del territorio di competenza.

Il primo cittadino innanzitutto ha parlato dei nuovi casi positivi al covid-19. A Bibbiena dai tamponi è emerso un nuovo caso, si tratta di un minore che comunque sta bene e si trova nella propria abitazione.

Ieri inoltre è deceduto un signore molto anziano originario di Bibbiena ma che non si trovava più in comune da diverso tempo ed era ricoverato in una Rsa sul territorio provinciale.

Il primo cittadino ha inoltre fatto il punto sui buoni spesa ed i pacchi alimentari. A ieri sono state 120 le richieste in tutte fatte presso l’ufficio del sociale del Comune di Bibbiena. Per questo il Sindaco ha espresso grande soddisfazione e sollecita a chi non lo avesse fatto e crede di avere i requisiti adeguati, di mettersi in contatto con gli sportelli preposti.

L’attività della Protezione civile comunale sta andando avanti a ritmo incalzante anche che sono state consegnate tutte le mascherine di protezione personale alle famiglie del comune.

Il sindaco ha commentato: “Un grazie sentito a tutti i volontari che in questi giorni si sono adoperati senza riserve e senza orari affinchè l’operazione di consegna fosse fatta nei termini previsti e in maniera ordinata per raggiungere tutti i nuclei familiari del nostro territorio. Il loro apporto è stato determinante e credo che tutti noi dovremmo essere riconoscenti nei confronti di queste persone che con grande generosità hanno reso un grande servizio a tutta la comunità”.

Da domani sarà attiva l’ordinanza in riferimento all’obbligatorietà delle mascherine ogni volta che sia necessaria un’uscita dalla propria abitazione che comporti contatti con altri come esempio la spesa, farmacia e altro.

Il messaggio di auguri del sindaco Filippo Vagnoli

Oggi festeggiamo una Pasqua molto particolare, un momento che ricorderemo per molto tempo e lo racconteremo ai nostri figli e gli stessi ai loro figli.

Sarà la Pasqua dell’isolamento, del distanziamento sociale. Solitamente questo è il periodo dell’anno in cui la vita sociale delle comunità e quella familiare sono al centro di tutto. Questa volta dovremo festeggiare lontani l’uno dall’altro. Non sarà facile. Dovremo vivere in solitudine la nostra passione.

Ma la Pasqua ci regala dei significati importanti che ci daranno la forza per farlo. Il primo è quello del "passare oltre". Passeremo il nostro deserto, ovvero questo momento di difficoltà, e lo faremo con il coraggio dovuto. Poi ci sarà la nostra Resurrezione come individui ma soprattutto come comunità.

Credo che il momento attuale ci offra un’opportunità unica, che è quella di ripensare al nostro ruolo come cittadini.

Sono certo che il dopo sarà diverso in termini di intensità delle nostre relazioni, del nostro vivere ed interpretare l’essere comunità.

La prova a cui ci ha sottoposto il coronavirus è quella del vaglio che elimina le scorie, le cose non necessarie e mantiene ciò che conta davvero.

Ciò che attraverserà questo passaggio avrà un grande valore per tutti noi.

Con questo vorrei augurare una buona e serena Pasqua a tutte le famiglie, a tutti gli anziani che si trovano lontani dai loro cari, ai bambini che hanno fatto la loro quarantena, alle persone che stanno guarendo, a chi ancora deve farlo e a tutti coloro che mi stanno dando la forza di servirvi ogni giorno in modo dignitoso anche in questo periodo.

A tutti voi, auguri!

Il Sindaco Filippo Vagnoli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un nuovo caso nel comune e un decesso. Restate in casa", l'aggiornamento di Vagnoli e gli auguri

ArezzoNotizie è in caricamento