Cronaca

Coronavirus, nuovo caso in Valdarno. Il sindaco Cacioli: "Persona isolata in casa, insieme alla madre"

L'annuncio è stato dato questa mattina dal primo cittadino, che rassicura sulle condizioni del malato e annuncia ordinanze di quarantena

Un altro caso di contagio da Coronavirus nel Valdarno. A darne notizia, questa mattina alle 8 sul suo profilo Facebook è stato il sindaco di Castelfranco Piandiscò, Enzo Cacioli. Con parole misurate e rassicuranti, il primo cittadino ha spiegato che c'è una persona risultata positiva al tampone e che in questo momento è isolata in casa con un familiare a Castelfranco di Sopra ed è costantemente monitorata. 

Si tratta del quarto caso nell'Aretino, il secondo nel Valdarno dopo quello della mamma di Pergine. 

Positiva anche la moglie dell'imprenditore di Poppi

Ecco il messaggio integrale del sindaco, che annuncia anche le ordinanze di quarantena per le due persone interessate.

Carissime, carissimi,

Ieri sera ho ricevuto comunicazione ufficiale da parte della Direzione dell'Azienda USL Sud Est della presenza nel nostro territorio comunale di una persona risultata positiva alle analisi sul Coronavirus COVID-19.

La persona stessa al momento attuale si trova in isolamento monitorato con la madre presso la propria abitazione a Castelfranco di Sopra, i due sono in carico al Servizio Sanitario e da oggi saranno sottoposti ad Ordinanze di quarantena.

L'Amministrazione è in stretto contatto con la USL, la Prefettura e la task force regionale per seguire con la massima attenzione le operazioni di monitoraggio della stessa USL e l'evoluzione della situazione, anche ai fini dell'adozione di eventuali provvedimenti di competenza.

Di ogni ulteriore accertamento sanitario da parte della USL sarà data tempestiva comunicazione, come pure delle iniziative che verranno intraprese a riguardo.

Ricordo nuovamente ai cittadini di prestare la massima attenzione nel rispettare le buone pratiche di prevenzione igienico-sanitaria pubblicate su tutti gli strumenti di comunicazione del Comune, della Regione e della USL e di rivolgersi al proprio medico di famiglia o al proprio pediatra o al numero verde messo a disposizione dalla USL Sud Est (800 57 95 79) per eventuali chiarimenti in merito.

Di ogni sviluppo della situazione sarà data puntuale informazione sugli strumenti di comunicazione del Comune.

Enzo Cacioli, sindaco

Scuole chiuse, 45mila studenti a casa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nuovo caso in Valdarno. Il sindaco Cacioli: "Persona isolata in casa, insieme alla madre"

ArezzoNotizie è in caricamento