Mascherine, dall'obbligo alle sanzioni: ecco cosa prevede il decreto che sarà approvato

Stando a quanto ha annunciato il ministro Speranza, sarà necessario avere sempre con sé una mascherina, indossandola sia al chiuso sia all'aperto

L'obbligo della mascherina andrà a braccetto con le sanzioni. Salate, molto salate. E' quanto annunciato dal ministro Speranza. Mentre la firma del nuovo Decreto della presidenza del consiglio dei ministri che doveva essere firmato oggi slitterà molto probabilmente di una settimana, l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione potrebbe entrare in vigore subito, con una ordinanza. Novità sono attese già per questa mattina, quando è previsto un consiglio dei ministri.

Ma cosa prevede questo atto? Un restrizione delle misure per contrastare l'epidemia di Coronavirus, in virtù della recrudescenza dei contagi. Con sanzioni previste anche per chi non rispetta il divieto di assembramento e per chi – come i gestori dei locali pubblici – non lo fanno rispettare.  

Mascherine e sanzioni

Stando a quanto ha annunciato il ministro speranza, sarà necessario avere sempre con sé una mascherina, indossandola sia al chiuso sia all'aperto. Ci sono alcune eccezioni per le quali non necessita la mascherina: in auto da soli o con congiunti, in moto o in bici, quando ci si trova in luoghi isolati o quando si fa sport. 
E le sanzioni? Come annunciato dal ministro Speranza, saranno salate: dai 400 ai mille euro. Ma a rischiare saranno anche i gestori dei locali che non vigileranno sui propri avventori. Sono proprio loro a dover far rispettare le norme di distanziamento e di uso della mascherina nei loro esercizi. Le multe andranno da 400 a mille euro ma potrebbero rischiare anche la chiusura dell'attività da  5 a 30 giorni.

Quarantena, infrazioni e sanzioni 

Sanzioni 400 a mille euro per chi non rispetta l'obbligo della quarantena. Mentre chi ha contratto il Covid-19 ma non rispetta le restrizioni può incorrere in una sanzione penale con l'arresto da 3 a 18 mesi, oltre che in un'ammenda da 500 a 5.000 euro. Può infatti essere denunciato per epidemia colposa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento