menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, nuova fake news: "Un malato in Valdarno". Ma il link indirizza a una foto hard

E' la seconda "bufala" dall'inizio di febbraio. E' palese che sia una scherzo di cattivo gusto, ma molte persone hanno ricevuto in chat solo la foto della schermata e non potendo cliccare sul link hanno vissuto momenti di preoccupazione

Un fantomatico caso di Coronavirus all'ospedale della Gruccia: un'altra fake news. E questa volta dietro all'allarme infondato c'è anche uno scherzo di cattivo gusto: perché il link alla improbabile notizia che circola su chat e messaggerie, indirizza solo ad una foto hard. 

Si tratta della seconda fake news diffusa nell'Aretino da inizio febbraio ad oggi. A segnalarla sui propri canali social e a smentirla categoricamente ci ha pensato questa mattina la Asl Toscana Sud Est, che nel suo profilo Facebook ha pubblicato un accorato post. Perché anche se, una volta cliccato sul link diventa palese che si tratta di una bufala, molti aretini si sono fermati alla lettura senza aprire il link o addirittura hanno ricevuto una foto della schermata dalla quale non è possibile cliccare sul link. 

Continuano a dilagare sui social notizie false e dannose per la sicurezza collettiva - si legge nella pagina Facebook istituzionale dell'azienda sanitaria -. La Asl smentisce qualunque caso sospetto o accertato nelle province di Arezzo Siena e Grosseto ed invita i cittadini a considerare solo quanto viene riferito ai canali ufficiali della Ausl Toscana sud est. Chiunque diffonda notizie non verificate con l’Ufficio Stampa dell’Azienda stessa può essere denunciato per procurato allarme.

La fake news

Ma come si è diffusa la bufala in salsa aretina? Nelle ore in cui si sono scoperti i primi casi in Lombradia, negli istanti nei quali un uomo ha perso davvero la vita in Veneto, ecco che qualcuno si è divertito a creare allarme e paura anche da noi. Lo ha fatto con un messaggio creato ad arte che sta impreversando nelle chat. Poche righe attribuite ad un organo di stampa esistente, Tgcom24, nelle quale si legge che un uomo di Levane si trova all'ospedale di Montevarchi (struttura che viene localizzata addirittura in provincia di Firenze). Cliccando sul link per leggere la notizia, si capisce benissimo che si tratta di una fake news: si apre infatti l'immagine di un uomo nudo. Appare quindi chiaro che si tratti semplicemente di uno scherzo di cattivissimo gusto. Ma ci sono persone che hanno creduto al messaggio e tanto è bastato per creare allarme. 

I precedenti

Un precedente si era diffuso lo scorso 1 febbraio. In quel caso, però, la notizia circolava in forma di foto e sembrava tratta da una schermata di Televideo. Parlava del ricovero di un inesistente aretino 45enne che il 20 gennaio sarebbe andato in Cina per lavoro e che al ritorno sarebbe stato ricoverato all'ospedale San Donato. Nulla di più falso in realtà. La Asl smentì subito e diffidò a diffondere la notizia. 

In seguito fu scoperto che l'immagine era stata realizzata con una app creata per fare scherzi. Ma utilizzata nel peggiore dei modi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Il menestrello Grifo, il 'morto resuscitato' del castello di Poppi

  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento