Cronaca

Coronavirus. I sindaci casentinesi: "Nessuna emergenza, il contagiato non ha avuto contatti in zona"

I primi cittadini di Poppi e Bibbiena rassicurano la popolazione residente in vallata sulla diffusione del Covid-19 nel territorio

Da destra: Filippo Vagnoli e Carlo Toni

“Massima attenzione all’evoluzione della situazione, anche al fine di adottare giusti provvedimenti”. Sono le parole del sindaco di Poppi, Carlo Toni, che interviene pubblicamente sul caso di contagio da Coronavirus verificatosi nel comune. Ad essere risultato positivo al tampone - nuovo caso nell'Aretino - è stato un 64enne che attualmente si trova ricoverato all'interno del reparto di malattie infettive dell'ospedale San Donato di Arezzo. Sotto strettissima osservazione anche la moglie di quest’ultimo per la quale al momento non ci sono comunicazioni di contagio. Quello casentinese è il secondo episodio di infezione verificatosi nel territorio provinciale dopo quello della 42enne di Pergine.

Per ricordare l’importanza della prevenzione, il sindaco Toni affida ai social una riflessione dove specifica alcuni aspetti che mirano a fare chiarezza sulle procedure seguite dall’azienda sanitaria e dall’amministrazione casentinese.

“Il direttore dell’Asl - scrive Toni in un post su Facebook - mi ha confermato che sono stati applicati i protocolli previsti al fine di contenere possibili fonti di contagio a tutela della incolumità personale e pubblica compreso il ricovero presso strutture specializzate (reparti ospedalieri di malattie infettive). Secondo le vigenti disposizioni è l’azienda sanitaria che tramite il dipartimento di prevenzione ha il compito di monitorare controllare e sorvegliare l’andamento della malattia. Che ruolo ha il sindaco? Essendo l’autorità sanitaria ha il potere di emettere provvedimenti, ovvero ordinanze legate a fatti contenibili ed urgenti che derogano alla normativa vigente. Per fare ciò si avvale delle competenze e conoscenze dell’azienda sanitaria, ovvero del braccio operativo territoriale della Regione Toscana che gestisce dal punto di vista sanitario l’evolversi della situazione e che propone al sindaco di adottare specifiche misure. Al momento non ho ricevuto nessuna comunicazione in merito anche se la situazione a livello nazionale è in continua evoluzione. Sono in strettissimo contatto con l’azienda sanitaria e tutto il sistema operativo di prevenzione anche al fini di adottare i provvedimenti di mia competenza se necessario. Invito tutti alla massima collaborazione, al rispetto delle elementari norme di precauzione sicurezza e prevenzione. Credo e mi fido dell’attività svolta da tutto il sistema, in particolare del preziosissimo lavoro dall’azienda sanitaria in tutte le sue componenti e chiedo ai cittadini di non farsi prendere da ansie e paura che in questo momento non servono e soprattutto non aiutano”.

Covid-19: negativi i test sulla famiglia della contagiata di Pergine

Qui Poppi. Il sindaco: "Scuole aperte"

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Bibbiena, Filippo Vagnoli, in qualità di coordinatore dell’ambito socio sanitario del Casentino. L'amministratore, sempre attraverso i social, ha informato la popolazione che l’uomo risultato positivo al Covid-19 si trovava in auto-isolamento da qualche tempo. A quanto pare, il 64enne imprenditore avrebbe contratto il virus durante un viaggio in Romagna e al suo rientro a casa, accusando i sintomi, si sarebbe posto in “quarantena” in maniera autonoma insieme alla compagna

“Questo aspetto è importante anzi essenziale, poiché la persona in questione dal rientro dalla Romagna non ha più avuto contatti nella nostra vallata. Nella stessa relazione redatta dal responsabile dell’Igiene pubblica si legge chiaramente che queste persone non hanno avuto contatti in Casentino. Entrambi, signore e compagna, si trovano adesso ricoverati presso il reparto di malattie infettive di Arezzo anche se ad essere positivo attualmente è solo il signore”.

Il sindaco Neri: "Negativi i test sulla famiglia della donna contagiata"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus. I sindaci casentinesi: "Nessuna emergenza, il contagiato non ha avuto contatti in zona"

ArezzoNotizie è in caricamento