Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

Violento episodio nel tardo pomeriggio a Badicorte: tre malviventi hanno minacciato e malmenato la coppia, portato via portafogli, gioielli e cellulare e poi sono scappati a bordo di una Audi A3

Sono stati fermati da un'auto munita di led simili a lampeggianti delle forze dell'ordine. Pensando si trattasse di un semplice controllo, marito e moglie hanno accostato. Ma invece di trovarsi di fronte a militari o poliziotti, hanno scoperto di essere caduti nella trappola di una banda di rapinatori: tre malviventi che con violenza hanno messo a segno un colpo ai danni di  una coppia della Valdichiana. 

L'episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi a Badicorte, nel comune di Marciano della Chiana, ma la notizia è trapelata solo durante la serata. Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri. 

Stando ad una prima ricostruzione, la coppia sarebbe stata fermata e malmenata. Il marito sarebbe stato immobilizzato e reso inoffensivo. La donna sarebbe stata chiusa in auto. I rapinatori - che inizialmente si sarebbero qualificati come agenti della Digos - avrebbero fatto man bassa di contanti, portafogli, gioielli e telefoni cellulari. Poi si sarebbero dati alla fuga a bordo di una Audi A3. 

Appena sono riusciti a liberarsi i due coniugi hanno cercato di chiedere aiuto e sul posto sono arrivati i militari dell'Arma che sta portando avanti minuziose indagini. 

Una banda di rapinatori che utilizza lo stesso modus operandi da tempo sta terrorizzando l'Umbria. L'ultimo colpo sarebbe stato messo a segno a Tuoro, ed è possibile che i malviventi abbiano varcato il confine regionale per ampliare il loro raggio d'azione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento