Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Controllo di vicinato, Prefettura: "Bene a Saione, presto il progetto in altre zone della città"

Nella mattinata odierna si è svolta a Palazzo del Governo una riunione per stilare un primo bilancio sulla funzionalità dei protocolli stipulati tra la Prefettura, il Comune di Arezzo, Confcommercio Arezzo e Confesercenti con cui si è dato avvio...

saione-polizia

Nella mattinata odierna si è svolta a Palazzo del Governo una riunione per stilare un primo bilancio sulla funzionalità dei protocolli stipulati tra la Prefettura, il Comune di Arezzo, Confcommercio Arezzo e Confesercenti con cui si è dato avvio al "controllo di vicinato" nel centro storico del capoluogo e nel quartiere di Saione.

"Il "Controllo del Vicinato" - spiega la Prefettura - è un modello di sicurezza partecipata che vede la partecipazione attiva dei residenti o dei commercianti di una determinata area (quartiere, frazione ecc.?) attraverso il recupero delle regole di "buon vicinato" e di "attenzione sociale" a sostegno delle attività della prevenzione di reati .

Le attività ricadenti nel progetto consistono nello svolgimento da parte dei cittadini di una attività di mera osservazione riguardo a fatti e circostanze che accadano nella propria zona di residenza (ad esempio, passaggi ritenuti sospetti di macchine o di persone, allarmi, rumori, ecc?.); il tutto nell'ambito di un gruppo organizzato che fa capo ad un referente in costante contatto con le Forze di Polizia e con la polizia Municipale. All'incontro hanno preso parte l'assessore alla sicurezza del Comune di Arezzo, Barbara Magi, il presidente e la vicepresidente di Confesercenti, la vicedirettore di Confcommercio di Arezzo ed il responsabile sindacale. "Il bilancio fatto dai commercianti in merito alla funzionalità del controllo di vicinato è stato molto positivo - sottolinea la Prefettura -. Si tratta di una esperienza, è stato osservato, che aumentando la coscienza di essere al centro di una rete di comunicazione accresce in chi vi partecipa la percezione di sicurezza e consente di costituire un patrimonio informativo prezioso per le forze di polizia. Grazie agli incoraggianti risultati conseguiti attraverso l'attuazione del "controllo di vicinato" a breve si potrà avviare un ampliamento dell'esperienza anche in altre zone della città.

Il confronto ha consentito inoltre di porre le basi per futuri progetti di collaborazione per la realizzazione di iniziative concrete tra Prefettura, Comune di Arezzo e la categoria su temi di comune interesse quali quello della videosorveglianza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controllo di vicinato, Prefettura: "Bene a Saione, presto il progetto in altre zone della città"

ArezzoNotizie è in caricamento