rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Civitella in Val di Chiana

Carabinieri "abbassano la musica" alla festa del quartiere e trovano le gomme della gazzella squarciate

L'episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica nel circolo di Ciggiano, al termine della festa organizzata dal quartiere di Porta San Giovanni, uno dei quattro che partecipa a Monte San Savino alla rievocazione storica della notte del Conte Baldovino

Prima la festa, poi un primo intervento dei carabinieri per chiedere che venisse abbassato il volume. Infine, dopo le 2 di notte, i ritorno dei Militari per dire stop alla musica. Ma al termine dell'intervento un'amara sorpresa: la gazzella, infatti, è stata ritrovata con due gomme squarciate. È così, come riporta la Nazione, la serata si è conclusa con l'identificazione di almeno 30 persone.

L'episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica nel circolo di Ciggiano, al termine della festa organizzata dal quartiere di Porta San Giovanni, uno dei quattro che partecipa a Monte San Savino alla rievocazione storica della notte del Conte Baldovino. La serata era iniziata con una cena e poi proseguita con un dj set. Ma verso le 2 i residenti si lamentano per i rumori e chiamano i carabinieri che accorrono sul posto. I militari parlano con gli organizzatori e li invitano ad abbassare il volume. Dopo poche decine di minuti però una nuova chiamata arriva alla centrale e così i militari tornano sul posto e, visto l'orario, fanno concludere la festa. 

L'amara sorpresa arriva al termine della festa, quando i militari tornano alla loro auto e trovano due ruote a terra. Squarciate. A quel punto sono stati identificate le persone rimaste alla festa fino all'ultimo, ovvero una trentina di persone. Probabilmente però gli autori del gesto si sono dileguati prima che i militari scoprissero il danneggiamento. Per questo gli inquirenti stanno analizzando i filmati delle telecamere puntate sulle strade che portano al circolo, con l'obiettivo di scoprire l'autore del gesto. 

Nel frattempo il quartiere, con un post su Facebook, ha preso le distanze e condannato il gesto e ha dato la sua disponibilità ad aiutare gli inquirenti nell'identificazione dei responsabili: "Il Quartiere San Giovanni ci tiene a esprimere il totale disappunto per lo spiacevole evento verificatosi sabato in seguito alla cena svoltasi. Certi che il vile gesto sia stata opera di una figura esterna ai Quartieri Storici di Monte San Savino, daremo pieno appoggio per identificare chi ha compiuto lo sgradevole gesto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri "abbassano la musica" alla festa del quartiere e trovano le gomme della gazzella squarciate

ArezzoNotizie è in caricamento