menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Movida e controlli: carabinieri e Asl in azione. Sei le persone denunciate

Nel fine settimana i carabinieri della stazione di Arezzo hanno eseguito controlli mirati al contrasto dell'epidemia Covi oltre che attività riguardanti la sicurezza stradale

Fine settimana intenso per i carabinieri di Arezzo che, oltre alle normali attività di controllo del territorio, hanno svolto insieme al personale della Asl Toscana sud est accertamenti mirate a verificare il rispetto delle misure di contenimento per il contrasto dell’epidemia da Covid-19. 

I militari, che hanno pattugliato le vie della movida del centro cittadino fino a tarda notte hanno anche ispezionato 6 esercizi commerciali di vendita e somministrazione bevande. In nessuno sono state riscontrate infrazioni. Nel corso dei controlli i carabinieri hanno sorpreso un cittadino gambiano di 22 anni, domiciliato ad Arezzo, all’esterno della sua abitazione dove invece avrebbe dovuto rimanere poiché sottoposto agli arresti domiciliari. Il giovane è stato denunciato per evasione. Un altro cittadino della medesima nazionalità, 25enne, con precedenti, domiciliato in Casentino, è stato denunciato per l’inosservanza al foglio di via obbligatorio dal comune di Arezzo, provvedimento cui è sottoposto con divieto di ritorno fino al mese di novembre 2020, dal momento che è stato controllato in questo centro senza giustificato motivo o specifica autorizzazione.

Quattro gli automobilisti  – 3 uomini ed una donna, rispettivamente di 24, 25 40 e 51 anni –  sono stati, invece, denunciati per guida in stato di ebbrezza alcolica, poiché sorpresi alla guida dopo aver fatto uso di alcolici ed avendo superato i limiti di tasso alcolemico consentiti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento