rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Centro Storico

Ragazzi in preda all'alcol, una colluttazione e assembramento al bar. Il bilancio del sabato sera

Un bilancio a poche ore dall'ultimo sabato che ha portato in centro tanta gente, soprattutto concentrata nella zona di San Francesco e Sant'Agostino

"Le istituzioni e le famiglie insieme devono intervenire per prevenire questo fenomeno dell'abuso di alcol tra i giovani che è sempre più evidente". Così commenta, con una certa amarezza, il comandante della polizia municipale di Arezzo Aldo Poponcini in questa prima domenica di zona arancione e quindi a poche ore dall'ultimo sabato che ha portato in centro tanta gente, soprattutto concentrata nella zona di San Francesco e Sant'Agostino.

"Il bilancio non è dei più positivi" spiega il comandante "abbiamo messo in campo tanto controllo in queste due piazze e visto tanti giovani in preda all'alcol, fino alla colluttazione, perché non è stata una vera e propria rissa, fra due ragazzine avvenuta intorno alle 20,15". Futili i motivi che hanno portato a questi momenti di tensione fra le due ragazze che si trovavano sotto effetto di alcol. "Tutto questo provoca comportamenti non consoni, assembramenti non permessi, siamo intervenuti cercando di chiamare i loro genitori affinché le ragazze potessero tornare a casa."

Poco distante dalla piazza la polizia municipale è intervenuta per un altro motivo: "davanti a un locale di via Margaritone c'erano troppi ragazzi assembrati, abbiamo invitato il titolare a chiudere in quel momento per far terminare quella situazione"

Da qualche ora è scattata in tutta la Toscana la zona arancione che ha restrizioni più ampie "ma - commenta infine Poponcini - se non si farà prevenzione appena torneranno le aperture il problema ricomincerà daccapo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzi in preda all'alcol, una colluttazione e assembramento al bar. Il bilancio del sabato sera

ArezzoNotizie è in caricamento