menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciava in sedia a rotelle: condannato a 2 anni e mezzo, resta in carcere

Beccato lo scorso settembre dai carabinieri di Arezzo. Cedeva dosi di eroina e cocaina nella zona dei giardini Porcinai

Spacciava eroina e cocaina in sedia a rotelle nella zona dei giardini Porcinai.

Disabile in sedia a rotelle beccato con 45 dosi di eroina e cocaina, le aveva nascoste nelle parti intime
 

Il protagonista della vicenda è un 44enne di origini tunisine, disabile grave. Lo scorso settembre i carabinieri di Arezzo, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni, avviarono un'attenta indagine nella zona davanti la stazione di Arezzo controllando i movimenti di noti tossicodipendenti.

I militari dell'Arma fermarono il pusher nei giardini Porcinai e lo portarono in caserma per procedere alla perquisizione. Furono trovate 45 dosi di cocaina ed eroina pronte per essere vendute. La droga era stata nascosta all'interno di un unico involucro che era stato sistemato nella cavità rettale. Nello stesso giorno scattò l'arresto.

La scorsa settimana il gup Fabio Lombardo ha condannato il 44enne a 2 anni e 6 mesi di reclusione. L'uomo resta in carcere nalla casa circondariale di Sollicciano, nella periferia di Firenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento