rotate-mobile
Cronaca

"Con le unioni civili è morta l'Italia". Il presunto post 'incriminato' di don Danilo Costantino

"Con l'approvazione delle unioni civili dichiaro definitivamente morta l'Italia". Parole fortissime che, secondo alcune indiscrezioni, sarebbero da attribuire a don Danilo Costantino il parroco di San Giovanni Valdarno che, nei giorni passati è...

"Con l'approvazione delle unioni civili dichiaro definitivamente morta l'Italia".

Parole fortissime che, secondo alcune indiscrezioni, sarebbero da attribuire a don Danilo Costantino il parroco di San Giovanni Valdarno che, nei giorni passati è stato 'bannato' da Facebook dopo un'accesa discussione sull'approvazione della legge riguardante le unioni civili.

Il parroco a quanto pare avrebbe scritto sulla propria bacheca le sue personali considerazioni circa le scelte governative e, in linea con quanto sostenuto da buona parte della Chiesa cattolica, avrebbe preso le distanze sostenendo che: "questo è lo specchio di una società che non crede più a nulla".

La notizia dell'allontanamento dal popolare social network del religioso non ha tardato a fare il giro del web visto il grande polverone di polemiche sollevate.

Così, ecco che nei giorni successivi alla curiosa vicenda fioccano segnalazioni da parte dei lettori.

Di seguito pubblichiamo il post attribuito a don Danilo Costantino che avrebbe scatenato l'accesa discussione e gli sarebbe costato l'espulsione da Facebook. post_danilo_costantino

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Con le unioni civili è morta l'Italia". Il presunto post 'incriminato' di don Danilo Costantino

ArezzoNotizie è in caricamento