menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mancato pagamento dei canoni di concessione del servizio: il Comune porta in tribunale Centria

Secondo quanto ricostruito dall'amministrazione comunale, dal 2014 ad oggi, non sarebbero stati corrisposti circa 8 milioni di euro

Sarebbero circa otto i milioni che il Comune di Arezzo dovrebbe ricevere da Centria, società che si occupa della gestione della rete per la distribuzione del metano per conto di Estra. È per questa motivazione che l'amministrazione ha deciso di portare in tribunale la società controllata al 100% dalla multiutility.

Stando a quanto riportato dal Corriere di Arezzo, il Comune avrebbe deciso di procedere in questo senso poiché non si sarebbe visto corrispondere - dal 2014 in poi - il canone di concessione del servizio che sarebbe pari a 984.291,88 euro all’anno. Una cifra importante e per la quale è stato dato mandato all'avvocato Lucia Rulli di promuovere un’azione civile nei confronti della società attualmente presieduta da Fabio Cannari e dalll'amministratore Siliano Stanganini.

Centria Reti Gas è la società di Estra SpA che si occupa del vettoriamento di gas naturale, della distribuzione e della vendita di gpl. Centria Reti Gas è proprietaria di Melfi Reti Gas, operante in Molise, e di Murgia reti Gas, operante in Puglia.

Dal 2013 si occupa, per conto di Estra, della gestione delle reti. La causa civile che il Comune è deciso ad intentare è volta ad accertare l’esatta somma non introitata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lampi e tuoni, come calcolare la distanza di un temporale

social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento