rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca Rigutino

Ladri temerari, nella notte del decreto fanno saltare Postamat e scappano con 89mila euro

Colpo a Rigutino: in tre a volto coperto si sono dileguati nella notte correndo verso Arezzo

Incuranti del rischio, a dir poco temerari, non si sono fatti impaurire dall'alto numero di pattuglie presenti sul territorio in seguito all'entrata in vigore dei decreti del presidente del Consiglio e hanno messo a segno il loro colpo. Così una banda di ladri si è portata a casa un bottino davvero considerevole: 89mila euro

E' questo l'ammontare dei contanti all'interno del Postamat fatto saltare questa notte a Rigutino. Erano le 23,55 circa quando i residenti hanno sentito un boato. Alcune persone sono riuscite ad affacciarsi alle finestre in tempo per vedere tre uomini correre verso un'auto, un'Alfa Romeo Giulietta grigia, e darsi alla fuga in direzione Arezzo.

Assalto al postamat di Rigutino: ladri in fuga

I ladri avevano il volto coperto e uno di loro è apparso di corporatura robusta. Dalle descrizioni date dai testimoni, non ci sarebbero particolari somiglianze con le persone che hanno messo a segno il colpo a Pratantico.

Sul posto sono accorsi gli agenti della Squadra mobile della Polizia di Stato di Arezzo, coordinati dal dirigente Pietro Luca Penta, che hanno stanno svolgendo minuziose indagini. 

Il colpo è stato messo a segno in pochi minuti. I ladri hanno utilizzato un metodo già visto in passato: un cilindro riempito con polvere da sparo sarebbe infatti stato inserito all'interno dello sportello automatico e sarebbe stato poi fatto detonare con un impulso elettrico di una batteria non particolarmente potente. Sventrato il postamat, i ladri si sono presi i cassetti che contenevano 89mila euro di contanti: lo sportello infatti era stato ricaricato da poco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri temerari, nella notte del decreto fanno saltare Postamat e scappano con 89mila euro

ArezzoNotizie è in caricamento