menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coingas, due al Riesame e le carte dell’inchiesta depositate

Potrebbe essere una giornata cruciale per conoscere i nomi delle altre persone, politici e non, coinvolti nell’inchiesta sulle consulenze di Coingas

Sono due gli indagati con i rispettivi legali che hanno deciso ieri di ricorrere al Riesame. Un modo per poter accedere a maggiori informazioni nelle carte delle indagini della Procura di Arezzo e della Digos. Così si capirà cosa viene loro contestato nel dettaglio e che tipo di materiale indiziario ci sia. L'obiettivo è impostare così una strategia difensiva e capire il contesto allargato in cui sarebbero maturati i fatti contestati.

Stefano Del Corto e Umberto Schiavotti, rispettivamente legali del commercialista Marco Cocci e della funzionaria richiamata in servizio dopo la pensione Mara Cacioli hanno deciso di fare ricorso al Riesame, proprio per cercare di scoprire le carte, più che per affrontare il ricorso stesso.

Così nelle ore scorse un faldone di quasi mille pagine, contenente tutte le intercettazioni, ma anche le trascrizioni delle persone sentite, perché informate dei fatti, dagli inquirenti è stato depositato in cancelleria. E non ci sarebbero omissis particolari, ma nomi e cognomi scritti nero su bianco accanto alle loro dichiarazioni, intercettate dalla Digos su mandato del pm Andrea Claudiani titolare dell'inchiesta.

Chi è l'esponente comunale di cui si legge nel decreto di perquisizione? Chi è la donna? Chi è l'avvocato di cui si parla in una conversazione telefonica tra il commercialista Cocci e una donna identificata in atti, che è in stretti rapporti con i protagonisti della vicenda? C'è un altro politico coinvolto?

Quella di oggi potrebbe essere la giornata cruciale per conoscere tutto lo schema che si è mosso nell'ultimo anno e mezzo intorno a Coingas, l'azienda che ha come socio di maggioranza relativa il Comune di Arezzo e che ha il suo core business nella partecipazione azionaria in Estra.

"Certe cose non si potevano fare"

Ghinelli su Cocci: "Si comportava come se fosse lui l'amministratore di Coingas"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento