Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Blitz in casa ad Arezzo, ragazza butta la cocaina nel water. Poliziotti (e idraulico) la ritrovano nella fossa biologica

Due giovani arrestati: si tratta di un 32enne e di una 23enne, entrambi di origine albanese. Recuperati e sequestrati circa 30 grammi di stupefacente e 3mila euro in contanti che gli inquirenti reputano frutto di spaccio

Nel pomeriggio di venerdì gli uomini della Squadra Mobile della questura di Arezzo hanno arrestato due giovani con l'accusa di detenzione a fini di spaccio di cocaina. Rocambolesco il recupero di 30 grammi di cocaina, poi sequestrata assieme a 3mila euro in contanti. In manette un 32enne e una ragazza di 23 anni.

Blitz in zona San Marco dopo le segnalazioni dei residenti

L’operazione nasce da alcune segnalazioni dei residenti del quartiere San Marco che hanno fatto notare alle forze dell'ordine alcuni movimenti sospetti legati a un possibile spaccio di stupefacenti. Sono iniziati mirati appostamenti che hanno consentito di verificare il traffico illegale, concentrando l’attenzione nei confronti di un cittadino albanese, già conosciuto per alcuni precedenti per furto. Alla prima occasione utile per gli agenti è scattato il controllo.

La droga nel water

Il giovane, H.A. 32 anni, è stato fermato a bordo della sua autovettura che presumibilmente usava per le consegne di stupefacente; successivamente gli agenti si sono recati nella sua abitazione ma la compagna, L.G. 23 anni, rimasta in casa e vedendo l’arrivo degli agenti, ha gettato immediatamente la droga nello scarico. Solo dopo una minuziosa ricerca nella fossa biologica dell’abitazione, condotta tramite una ditta specializzata, gli investigatori della Squadra Mobile sono riusciti a recuperare 11 dosi di cocaina già confezionate e pronte per essere immesse sul mercato per un totale di quasi 30 grammi. Nell’appartamento sono stati inoltre sequestrati 3mila euro in contanti, possibile provento dell’attività di spaccio.

La convalida degli arresti

I due albanesi sono stati cosìarrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotti verso le Case circondariali di Arezzo e Firenze. Dopo la convalida degli arresti, avvenute oggi in tribunale ad Arezzo, il Gip ha disposto la custodia cautelare in carcere per l’uomo e il divieto di dimora in Toscana per la donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz in casa ad Arezzo, ragazza butta la cocaina nel water. Poliziotti (e idraulico) la ritrovano nella fossa biologica

ArezzoNotizie è in caricamento