Droga nel contatore di un locale, in manette il proprietario: "Ma la droga è stata nascosta da qualcun altro"

Processato per direttissima, l'uomo avrà l'obbligo di firma in attesa del processo

Droga all'interno del contatore della luce di un locale di Montevarchi. A trovarla e sequestrarla sono stati gli uomini della Guardia di Finanza della compagnia di San Giovanni Valdarno. Si trattava di un quantitativo piuttosto importante di cocaina: 350 grammi in tutto.

L'operazione delle fiamme gialle è stata portata a termine mercoledì scorso nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di droghe. I controlli si sono concentrati nell'area di piazza Vittorio Veneto e della stazioone ferroviaria. Le unità cinofile hanno passato al vaglio tutta l'area e proprio il fiuto di un cane ha indicato lo sportello dove era stato nascosto il panetto.

Per il titolare del bar è scattato il fermo e ieri mattina è stato processato per direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto, ma non ha applicato la custodia cautelare in carcere richiesta dal pubblico ministero: l'uomo ha sostenuto che la sostanza non era sua e di non sapere chi l’avesse nascosta all'interno del contatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Schianto auto moto, due 19enni feriti: uno soccorso con Pegaso

  • Ciclista travolto da un'auto. La conducente: "Non l'ho visto", scatta la denuncia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento