Cronaca

Viaggia con un etto di cocaina nel bagagliaio: assolto, la droga era per uso personale

Il 40enne, come rimarcato dal proprio avvocato difensore, sarebbe tossicodipendente dall'età di 17 anni e stando a quanto accertato in aula, avrebbe acquistato la cocaina durante un viaggio a Napoli

In auto lo hanno beccato con un etto di cocaina ma, una volta davanti al giudice, è stato scagionato poiché lo stupefacente era per uso personale. Sono queste le motivazioni che hanno spinto il giudice del tribunale di Arezzo, Claudio Lara, a scagionare l'aretino 40enne beccato dai carabinieri della radiomobile con il consistente quantitativo di stupefacente. Come riporta il Corriere di Arezzo, a spingere il giudice a pendere tale decisione ci sarebbe il fatto che non è stato trovato in possesso dell'uomo materiale utile al confezionamento delle dosi e, per tanto, è stato ritenuto improbabile che la droga fosse stata acquistata con finalità di spaccio. Il 40enne, come rimarcato dal proprio avvocato difensore, sarebbe tossicodipendente dall'età di 17 anni e stando a quanto accertato in aula, avrebbe acquistato la cocaina durante un viaggio a Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggia con un etto di cocaina nel bagagliaio: assolto, la droga era per uso personale

ArezzoNotizie è in caricamento