Ciao Nonno, oggi i funerali in cattedrale

E' il giorno dell'ultimo saluto a Massimo Bianchini, il "Nonno". I funerali si celebreranno questo pomeriggio, alle 15, in cattedrale. In questi giorni tantissimi aretini, dagli appassionati di Giostra a quelli di calcio, hanno fatto visita alla...

Bianchini Massimo

E' il giorno dell'ultimo saluto a Massimo Bianchini, il "Nonno". I funerali si celebreranno questo pomeriggio, alle 15, in cattedrale. In questi giorni tantissimi aretini, dagli appassionati di Giostra a quelli di calcio, hanno fatto visita alla camera ardente allestita presso la Misericordia di Arezzo. Numerosi i messaggi di cordoglio, in primis quello dell'Associazione Sbandieratori: "L’Associazione perde un pezzo della sua storia e della sua memoria - ha scritto in una nota -. Mancherà a tutti noi, alla Città, al mondo della Giostra, alla sua famiglia, alla quale rivolgiamo le più sentite condoglianze, ma siamo certi che Massimo resterà nel cuore di tutti".

Di questa mattina un toccante post su Facebook:

Col sorriso e l'ironia, sempre presente nel nostro giro del mondo, un riferimento per i nostri ragazzi, un amico per tutti noi. Protagonista in 85 edizioni della Giostra nell'arco di 50 anni, passione viscerale per la Giostra del Saracino.

NOI ti ricordiamo così. Ciao Massimo

Anche le pagine Facebook dei quartieri in questo fine settimana hanno ricordato Bianchini e oggi la città si stringerà in cattedrale, per salutare il Nonno.

Bianchini era molto conosciuto e stimato ad Arezzo: era stato anche arbitro di calcio nelle categorie amatoriali e in campo era rispettato da tutti. Con il vessillo di Arezzo, nei panni di tamburino, aveva portato il nome della città nel mondo e solo pochi anni fa lasciò la piazza con un ultimo passaggio sulla lizza: fu proprio lui ad aprire la sfilata. E il pubblico aretino lo salutò con un lungo, calorosissimo applauso. Un vero e proprio abbraccio simbolico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli ultimi tempi la sua salute è andata peggiorando: era ospite alla Casa Pia e proprio qui due anni fa l’Arezzo gli rese omaggio donandogli la maglia con su scritto “Nonno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Dilettanti, ecco i campionati costretti allo stop

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento