Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Montevarchi

"Ciao Gregorio", l'omaggio al capitano della grande Sansovino morto nella notte

Pagliucoli aveva 43 anni e abitava a Montevarchi, era istruttore in palestra e allenatore delle giovanili dell'Aquila. Da calciatore aveva giocato a Monte San Savino, fino alla C e con il Figline. Anche i valdarnesi, oggi in campo, lo hanno ricordato

Una domenica di lacrime nel mondo calcistico aretino per la pematura scomparsa di Gregorio Pagliucoli, morto a soli 43 anni a causa di malore. Attuale allenatore degli allievi professionisti 2005 dell'Aquila Montevarchi, era un allenatore di calcio giovanile da quando aveva appeso le scarpette al chiodo. Prima una vita da calciatore, ruolo difensore, con il Figline e con la Sansovino dei miracoli. Era arrivato fino a calcare i campi dlla serie C. Aveva alzato al cielo, da capitano, la Coppa Italia dilettanti la notte del 19 aprile 2003, guidando in campo gli arancioblé allenati da Maurizio Sarri. Nato a Figline Valdarno, era residente a Montevarchi, dove abitava con la moglie e i figli. Uno sportivo a tutto tondo: di mestiere era istruttore in una palestra a Terranuova Bracciolini e quattro volte a settimana allenava gli Under 17 del Montevarchi. 

Il decesso improvviso

Una tragedia che ha lasciato senza parole il Valdarno e la Valdichiana: a Monte San Savino Gregorio Pagliucoli aveva lasciato un grande ricordo. Il 43enne si sarebbe sentito male intorno alle 3 di notte, mentre era nella propria abitazione: è partito così l'allarme. E' stato trasferito d'urgenza al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena. Ma per il 43enne non c'è stato nulla da fare. Al momento, la salma si trova a Siena, a disposizione della magistratura. Dovrebbe essere eseguita l'autopsia per chiarire i fattori della morte. Poi il nulla osta per i funerali.

Il ricordo di Monte San Savino

La Sansovino, oggi, ha conquistato matematicamente la Promozione, vincendo il campionato. E la società ha voluto rendere omaggio al difensore che ha guidato per 5 stagioni la retroguardia arancioblé.

"In un giorno triste per i nostri colori arriva la vittoria più importante della stagione, la promozione. Siamo sicuri che oggi c'eri anche tu a guidare i nostri ragazzi. Ciao Gregorio!", si legge in un post facebook. In campo, c'è stato l'omaggio con uno striscione ("Ciao Vittorio") e un minuto di silenzio prima della partita di Prima Categoria girone F contro l'Mc Valdichiana.

Il ricordo del Figline e del Montevarchi

Un minuto di silenzio è stato osservato inoltre anche a Figline Valdarno, dove il Figline 1965 era oggi impegnato contro il Livorno nei playoff di Eccellenza. In precedenza un post della società ha onorato la memoria di Gregorio: "Il presidente, il consiglio direttivo e la società tutta si unisce al dolore della famiglia Pagliucoli, per la grave perdita di queste ore. Una notizia sconvolgente". In mattinata, infine, lo struggente post del'Aquila Montevarchi che dava conto della terribile notizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciao Gregorio", l'omaggio al capitano della grande Sansovino morto nella notte
ArezzoNotizie è in caricamento