rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Corsa contromano in centro, poi calci e minacce agli agenti: due giovani arrestati

L'episodio si è verificato nella notte tra sabato e domenica in via Garibaldi. Uno dei giovani si era chiuso in auto: è stato estratto dal finestrino

Sono entrati con l'auto, a velocità elevata e contro mano, nel cuore di Arezzo, in mezzo alla movida. Due giovani marocchini, di 30 e 23 anni, sono stati protagonisti di un movimentato episodio avvenuto nella notte tra venerdì e sabato in centro storico che si è concluso con l'arresto di entrambi.

Era l'una e mezza circa quando i due a bordo di una Audi A3 bianca sono stati notati da una Volante della Polizia di Stato mentre correvano nelle strade cittadine. Gli agenti li hanno seguiti  fin quando hanno imboccato, contro senso di marcia e a velocità sostenuta, via Garbaldi.

La Volante ha deciso quindi di fermarli, ma nonostante avesse intimato l'alt, i due hanno proceduto nella loro corsa. Solo quando gli agenti della Questura sono riusciti a bloccargli la strada, l'auto si è fermata.  I due però si sono prima rifiutati di fornire le proprie generalità alla polizia poi uno si è chiuso nell'abitacolo della vettura. Gli agenti hanno dovuto estrarlo da un finestrino. 
Momenti concitati, nei quali una pioggia di minacce, calci e atti di violenza si sarebbero riversati sugli agenti. 

I due giovani sono finiti in manette. L'arresto è stato convalidato ieri mattina.  Il giudice ha emesso un divieto di dimora nel perimetro della provincia di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa contromano in centro, poi calci e minacce agli agenti: due giovani arrestati

ArezzoNotizie è in caricamento