Cronaca

Cavalli abbattuti alla Giostra dell'Orso. Due veterinari aretini assolti dall'accusa di maltrattamento

Il tribunale di Pistoia ha scagionato con formula piena Riccardo Rinnovati e Valentina Vagheggi. Proscioglimento anche per Alessandro Spadari, già medico della Giostra del Saracino

Giostra dell'Orso di Pistoia, 25 luglio 2014. Due cavalli si infortunano gravemente in gara e vengono soppressi. A distanza di quasi cinque anni sono stati tutti assolti i veterinari che facevano parte della commissione tecnica della manifestazione, accusati di maltrattamento di animali aggravato dalla loro morte. Il tribunale di Pistoia ha scagionato con formula piena il presidente Riccardo Rinnovati, di Arezzo, e i suoi colleghi Valentina Vagheggi (aretina) e Alessandro Spadari, già veterinario della Giostra del Saracino.

Assoluzione anche per il preparatore di cavalli Claudio Bartoletti, la proprietaria Sara Bolognini e il fantino Giacomo Cresci. Il purosangue Oracle Force partecipò alla Giostra nonostante, secondo l'accusa, le sue zampe anteriori avessero una circonferenza inferiore ai 18 centimetri previsti dal regolamento. I veterinari sono poi stati assolti dall’accusa di maltrattamento di animali per aver abbattuto il secondo cavallo, Golden Storming, praticando l'eutanasia con una dose di veleno senza una preventiva sedazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalli abbattuti alla Giostra dell'Orso. Due veterinari aretini assolti dall'accusa di maltrattamento

ArezzoNotizie è in caricamento