Cronaca Capolona

Cava abusiva, il comitato Valle delle Piagge: "Un sospiro di sollievo, sia fatta giustizia"

Il Comitato della Valle delle Piagge commenta così l'indagine della Procura di Arezzo e dei Carabinieri Forestali che ha portato al sequestro dell'area in cui si sono tenute escavazioni non autorizzate e a 4 avvisi di garanzia

"Tiriamo ancora una volta un sospiro di sollievo. Finalmente gli scavi sono bloccati ma la partita non è chiusa. Le indagini sono partite e siamo grati della serietà che le nostre Piagge oggi finalmente ricevono."

Il Comitato della Valle delle Piagge commenta così l'indagine della Procura di Arezzo e dei Carabinieri Forestali che ha portato al sequestro dell'area in cui si sono tenute escavazioni non autorizzate e a 4 avvisi di garanzia.

Il procuratore Roberto Rossi e il comandante Claudio D'Amico hanno presentato questa mattina le risultanze di due mesi di indagine coadiuvati dal sostituto procuratore Laura Taddei specializzata in reati ambientali. Il gruppo di cittadini, come nelle battaglie del 2019, è stato determinante.

"Siamo di nuovo felici perché non solo questo scempio ora è sotto gli occhi vigili di chi indaga ma ancora una volta perché come cittadini, come comitato, abbiamo agito per il nostro bene comune. E trovarsi insieme attorno al bene comune è un'esperienza enormemente appagante, e giusta. 
Siamo grati a chi ci ha sostenuto con i fatti anche in questi mesi e ci assicureremo che sia chiaro. E noi non vogliamo sorridere, ci pare assurdo sorridere davanti ad immagini raccapriccianti come quelle viste e vicende fangose come questa. Vogliamo che sia fatta giustizia. Nessuno ci riporterà la piaggia divorata ma almeno questo vuoto potrà essere colmato dalla consapevolezza che esiste la giustizia, nonostante le mille maschere con cui si cercano di chiamare gli scempi."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cava abusiva, il comitato Valle delle Piagge: "Un sospiro di sollievo, sia fatta giustizia"

ArezzoNotizie è in caricamento