Cronaca

Caso Martina Rossi, il giorno della decisione sul rinvio a giudizio dei due aretini

Prima la discussione poi, molto probabilmente, la decisione del gup Piergiorgio Ponticelli sul rinvio a giudizio. Sarà una giornata importante quella di oggi per i due aretini coinvolti nel caso della morte di Martina Rossi. Sono accusati...

martina rossi1

Prima la discussione poi, molto probabilmente, la decisione del gup Piergiorgio Ponticelli sul rinvio a giudizio. Sarà una giornata importante quella di oggi per i due aretini coinvolti nel caso della morte di Martina Rossi. Sono accusati di "morte in conseguenza di altro reato". Secondo la Procura di Arezzo e secondo il pm Roberto Rossi, l'altro reato sarebbe un tentativo di violenza sessuale ai danni della giovane studentessa ligure che morì precipitando da un balcone di un hotel di Palma de Majorca nell'agosto del 2011.

L'udienza sarà lunga e intensa. Prima i periti saranno chiamati a chiarire quanto scritto nelle loro relazioni. Poi la parola passerà al procuratore capo Roberto Rossi che pronuncerà la sua richiesta finale. Viste le accuse, a meno che non si verifichi un colpo di scena, è verosimile che chiederà il rinvio a giudizio. Poi si esprimerà l'avvocato di parte civile, che rappresenta i genitori di Martine, Luca Fanfani e quindi le ultime parole spetteranno ai difensori dei due giovani, gli avvocati Tiberio Baroni e Stefano Buricchi.

Proprio i legali della difesa, nell'ultima udienza avevano chiesto ulteriori approfondimenti sulle intercettazioni e prodotto un dossier fotografico con 95 immagini relative ai momenti dell'esumazione della salma di Martina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Martina Rossi, il giorno della decisione sul rinvio a giudizio dei due aretini

ArezzoNotizie è in caricamento