Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Caso Martina Rossi, dalla Danimarca l'ok alla videoconferenza: sullo schermo i testi dell'accusa

Non ci sarà bisogno di un viaggio in Danimarca per ascoltare gli ultimi testi dell'accusa. Padre e figlia che hanno udito le grida disperate di Martina Rossi  in quella tragica notte del 3 agosto 2011 - quando la giovane perse la vita...

martina rossi2

Non ci sarà bisogno di un viaggio in Danimarca per ascoltare gli ultimi testi dell'accusa. Padre e figlia che hanno udito le grida disperate di Martina Rossi in quella tragica notte del 3 agosto 2011 - quando la giovane perse la vita precipitando dal balcone dell'hotel Santa Ana di Palma de Maiorca - saranno ascoltati in videoconferenza in un'aula del Tribunale di Perugia. Potranno raccontare i fatti, rispondendo alle domande della procuratore Roberto Rossi e al controesame condotto dai legali dei due giovani aretini imputati, Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni.

L'udienza dovrebbe svolgersi venerdì prossimo. La stessa modalità potrebbe riguardare anche i testi stranieri chiamati a deporre dalle difese. Tra questi anche Francisca P. la cameriera spangola, al momento unica testimone oculare della tragedia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Martina Rossi, dalla Danimarca l'ok alla videoconferenza: sullo schermo i testi dell'accusa

ArezzoNotizie è in caricamento