Caso Martina, l'allenatore di Albertoni: "Disse che lei delirava, lui cercò di consolarla e chiese aiuto". Poi la caduta dal balcone

Albertoni e Vanneschi sono accusati di morte in conseguenza di altro reato.

"L'ho guardato negli occhi e non ho avuto bisogno di chiedere altro". Così il personal trainer di Alessandro Albertoni, il giovane a processo insieme a Luca Vanneschi per la morte di Martina Rossi, ha raccontato in aula  l'impatto emotivo di quanto il giovane raccontò al ritorno da quella drammatica vacanza. Una ricostruzione lucida, dalla quale - stando alle parole riportate in aula dall'allenatore Fabio Franci - emergeva lo sgomento di Albertoni. 

Albertoni e Vanneschi sono accusati di morte in conseguenza di altro reato: secondo la procura di Arezzo, la studentessa ligure il 3 agosto del 2011 morì precipitando dal balcone dell'hotel Santa Ana mentre cercava di sfuggire ad un tentativo di violenza sessuale. Il procedimento a carico dei due ragazzi, di fronte al collegio presiduto dal giudice Angela Avila, potrebbe concludersi entro la fine dell'anno. Oggi in aula sono stati ascoltati i testi della difesa di Albertoni, sostenuta dal legale Tiberio Baroni. Quella del personal trainer Fabio Franci, già pilota conosciuto nel mondo del motocross, è stata una delle testimonianze principali. 

L'altro imputato Il parroco: "Luca un bravo ragazzo"

"A fine agosto mi chiamò - ha raccontato Franci di fronte ai giudici - mi ha detto che mi doveva parlare. Io pensavo volesse iniziare a prepare la stagione. Invece aveva bisogno di raccontare. Mi disse: "E' successa una disgrazia, ero in vacanza e c'era una ragazza nella camera che condividevo con il mio amico. E questa ragazza si è buttata dal balcone". Era scosso, l'ho guardato in faccia e ho capito che diceva la verità. Mi poi raccontato come era adata quella sera: si sono conosciuti in discoteca insieme ad altri amici. Poi le amiche di lei si sono appartate con gli altri ragazzi e Alessandro e l'amico sono andati in camera loro. A un certo punti hanno sentito bussare alla porta: c'era questa ragazza che poi iniziò a delirare e urlare. Alessandro ha raccontato di aver tentato di consolarla, poi è andata a chiedere aiuto alle amiche lasciando Vanneschi in camera con la ragazza. Ma tornando sù, incrociò, l'amico bianco come un cencio: gli disse che Martina si era buttata dal balcone".

Questa dunque la versione di Albertoni. Il giovane nella stagione seguente a fianco del suo personal trainer,   partecipò a importanti gare di motocross internazionali, piazzandosi 16esimo. Poi divenne campione nazionale. 

"Un atleta non mente - ha detto di fronte ai giudici il trainer -, non avrebbe mentito con me che ero il suo preparatore tecnico e mentale e che condividevo con lui ore di allenamento e interi week end di gara. Perché nel motocross si rischia la vita ad ogni gara e lui lo sapeva, perciò nessun segreto che possa turbare il pilota si può custodire."

Le testimonianze Padre e figlia danesi: "Sentimmo un urlo nella notte"

Dall'intensa testimonianza è emerso un profilo ancora inedito del giovane: "Era troppo buono - ha detto l'allenatore - in gara, dove a certi livelli è come una guerra, era l'unico a fermarsi con la bandiera gialla. Se un avversario lo sorpassava all'interno, non riusciva a stringere troppo, aveva paura di farlo cadere e causargli danni seri". 

Parole che però non hanno permesso di chiarire i dubbi, terribili, sui quali si fonda il procedimento. L'accusa, sostenuta dal procuratore capo Roberto Rossi, è pesantissima ed il caso è particolarmente delicato. Come poteva una ragazza finalmente serena (dopo un periodo di depressione) felicemente in vacanza con le amiche, gettarsi volontariamente da un balcone?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento