menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Martina, la difesa: "Dopo dieci anni ancora lontani dalla verità. Pronti per l'Appello"

Stefano Buricchi, legale di Luca Vanneschi, parla di una anomalia nel processo: "Mai sentiti i poliziotti che intervennero e nemmeno il medico legale che eseguì l'autopsia"

Prima assolti, poi di nuovo a processo. Per i due giovani aretini - Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni - si aprono nuovamente le porte del tribunale. Sono accusati di tentata violenza sessuale: stando alle ricostruzioni dell'accusa avrebbero fatto avances a Martina Rossi la notte nella quale la ragazza è morta precipitando dal balcone della loro camera. La studentessa ligure avrebbe tentato di sottrarsi alle loro attenzioni rifugiandosi in terrazzo e scavalcando il balcone per raggiungere il terrazzo accanto quando sarebbe scivolata e sarebbe caduta. 

Era il 1 agosto del 2011. Da allora sono passati quasi 10 anni, un reato è stato prescritto (morte in conseguenza di altro reato) e per l'altro reato ci sarà un nuovo procedimento giudiziario. 

"La Cassazione valuta la legittimità della sentenza di secondo grado - commenta Stefano Buricchi, avvocato di Luca Vanneschi - se è stata motivata logicamente e se sono state applicate le norme processuali. Leggeremo le motivazioni di questa sentenza. Quello che lascia l'amaro in bocca è che né gli imputati né le loro famiglie e nemmeno i genitori di Martina, ad oggi, dopo 10 anni, hanno una risposta. E poi resta un'anomalia: in questo processo non è stato ascoltato nessuno dei poliziotti interventi, nemmeno quelli che tentarono di rianimare Martina e nemmeno quelli della Scientifica che fecero i rilievi. Non solo, non è stato ascoltato nemmeno il medico legale spagnolo che ha fatto la prima autopsia. Ma com è possibile che non si siano potute ascoltare queste persone?"

La difesa di Vanneschi annuncia di avere altre prove da presentare nell'Appello bis. Quando? I tempi della giustizia dovranno essere più veloci di quelli della prescrizione. Tra pochi mesi sarà già troppo tardi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento