Cronaca

Caso Guerrina, i legali di Gratien: "Istanza d'appello per un mese ferma al tribunale di Arezzo. Tempi troppo lunghi"

"Un mese per comunicare un'istanza di appello dal Tribunale di Arezzo a quello del Riesame di Firenze. Un tempo lunghissimo se si pensa che il mio assistito è agli arresti domiciliari". Riziero Angeletti, legale che difende padre Gratien Alabi...

"Un mese per comunicare un'istanza di appello dal Tribunale di Arezzo a quello del Riesame di Firenze. Un tempo lunghissimo se si pensa che il mio assistito è agli arresti domiciliari". Riziero Angeletti, legale che difende padre Gratien Alabi, non usa mezzi termini. "Dire che siamo perplessi è dire poco" afferma.

Padre Gratien è stato condannato lo scorso 24 ottobre a 27 anni di carcere: è accusato di omicidio e distruzione di cadavere in seguito alla scomparsa di Guerrina Piscaglia. La donna sparì nel nulla il 1 maggio del 2014. Oltre due anni dopo è arrivata la sentenza, proprio nel giorno in cui sarebbe ricorso il compleanno della mamma di Ca' Raffaello. Padre Gratien però si è sempre detto innocente e fin da subito con i suoi difensori aveva annunciato l'appello.

Circa un mese fa, a quanto racconta l'avvocato difensore, sarebbe stata depositata l'istanza in numerose copie. "Conta 220 pagine, un lavoro enorme - sostiene - e pensavamo che, vista la situazione di Padre Gratien, i tempi sarebbero stati celeri. Invece così si rischia di allungare i tempi e non di poco".

Una volta che l'istanza viene comunicata al Tribunale del Riesame, quest'ultimo dovrà fissare la data della prima udienza. Il processo d'appello dovrebbe essere molto più breve rispetto a quello in corte d'assise. Tre udienze potrebbero essere sufficienti. Ma a questo punto tutto potrebbe svolgersi a settembre. Facendo tramontare la speranza dei difensori di veder concluso il procedimento entro l'estate.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Guerrina, i legali di Gratien: "Istanza d'appello per un mese ferma al tribunale di Arezzo. Tempi troppo lunghi"

ArezzoNotizie è in caricamento