rotate-mobile
Cronaca San Giovanni Valdarno

Caso di Dengue nell'Aretino: il Comune dispone la disinfestazione

L’intervento interesserà via Piave, via Trieste, Sr69 tra i due ponti, via Fabbrini, piazza della Libertà, via Roma, via Borsi e via Monte Grappa ed è programmato nella notte fra domenica 22 e lunedì 23 ottobre. In caso di pioggia le operazioni saranno rinviate al primo giorno utile

È risultata positiva al virus Dengue dopo essere rientrata da un viaggio all'estero. L'alert è quello arrivato al Comune di San Giovanni Valdarno che, proprio in queste ore, ha ricevuto la comunicazione del Dipartimento di prevenzione di igiene pubblica e nutrizione della zona Valdarno dell'azienda Asl Toscana Sud Est. Il caso riguarderebbe una persona, recentemente soggiornante nel capoluogo valdarnese. Nel rispetto dei protocolli sanitari la Asl ha invitato il Comune ad attivarsi con la normale profilassi.

Nel pomeriggio di oggi, sabato 21 ottobre, la sindaca Valentina Vadi ha firmato l’ordinanza contingibile e urgente con la quale viene dato seguito alla procedura per la disinfestazione prevista dalla Regione Toscana. Le zone dove verrà eseguita sono: via Piave, via Trieste, Sr69 tra i due ponti, via Fabbrini, piazza della Libertà, via Roma, via Borsi e via Monte Grappa. In caso di maltempo o pioggia le operazioni saranno rinviate al primo giorno utile. L’intervento è stato programmato fra le 23 di domenica 22 e le 2 di lunedì 23 ottobre.

Cosa prevede l'ordinanza

L’ordinanza prevede che nelle aree pubbliche, caditoie stradali e pozzetti, aree private, aree verdi di pertinenza delle abitazioni interessate, gli operatori procederanno alla disinfestazione con insetticidi, tramite interventi sia adulticidi che larvicidi, sia su suolo pubblico che nelle proprietà private, e con la ricerca e l’eliminazione dei focolai larvali peri-domestici con ispezioni “porta a porta” delle eventuali abitazioni comprese nell’area segnalata.

Viene inoltre richiesto a tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte o abitazioni nelle due aree identificate, di permettere l’accesso degli addetti alla disinfestazione per l’effettuazione dei trattamenti e di attenersi a quanto indicato dagli stessi.

Le precauzioni da adottare durante il trattamento

Rimanere in casa con finestre e porte ben chiuse e sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d’aria; tenere al chiuso gli animali domestici e proteggere i loro ricoveri e suppellettili con teli di plastica; considerato che per effetto deriva i prodotti insetticidi potrebbero ricadere sui prodotti ortofrutticoli, si suggerisce, prima del trattamento, di raccogliere la verdura e la frutta degli orti o proteggere le piante con teli di plastica.

A seguito della disinfestazione viene raccomandato di: rispettare un intervallo di 15 giorni prima di consumare frutta e verdura che siano state eventualmente irrorate con prodotti insetticidi, lavare abbondantemente e sbucciare la frutta prima dell’uso; procedere, con uso di guanti lavabili o a perdere, alla pulizia di mobili, suppellettili e giochi dei bambini lasciati all’esterno che siano stati esposti al trattamento; in caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida, lavare abbondantemente la parte interessata con acqua e sapone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso di Dengue nell'Aretino: il Comune dispone la disinfestazione

ArezzoNotizie è in caricamento